Questo sito contribuisce alla audience di

Il Sale della Vita

Senza sale non si mangia, questo almeno è quello che dicono le statistiche: dai 10 ai 14 grammi a testa al giorno, troppo rispetto a quello che è il nostro fabbisogno ideale. Forse non tutti sanno che il sale di cui abbiamo bisogno è già contenuto negli alimenti che portiamo a tavola. Eppure, assumerne più del necessario può favorire, particolarmente in persone predisposte, l'instaurarsi dell'ipertensione arteriosa.Sarebbe una buona regola cominciare a limitarne la quantità aggiunta come condimento. Qualche piccolo consiglio

Senza sale non si mangia, questo almeno è quello che dicono le statistiche:  dai 10 ai 14 grammi a testa al giorno, troppo rispetto a quello che è il nostro fabbisogno ideale. Forse non tutti sanno che il sale di cui abbiamo bisogno è già contenuto negli alimenti  che portiamo a tavola.

 

 

Il sale svolge importanti funzioni:

 

nell’equilibrio tra i liquidi e le sostanze solide
nel regolare la pressione interna delle nostre cellule e
nell’assicurare il buon funzionamento dei nervi e dei muscoli
Eppure, assumerne più del necessario può favorire, particolarmente in persone predisposte, l’instaurarsi dell’ipertensione arteriosa.Sarebbe una buona regola cominciare a limitarne la quantità aggiunta come condimento. Qualche piccolo consiglio:

 

Teniamo a portata di mano aromi e spezie quando cuciniamo
Evitiamo, se possibile, insaccati o alimenti conservati in scatola
Il sale tende a coprire i gusti delle pietanze, per accorgersene basterà assaporare i cibi prima e dopo aver salato, scopriremo aromi e profumi nuovi e coinvolgenti
Preferire il pane toscano o quello Arabo, privo di sale
Preferire i formaggi freschi a quelli stagionati
Ridurre l’utilizzo di dadi
 

Se l’abitudine ad ingerire cibi troppo salati non sarà del tutto calata nel tempo e qualora ci siano problemi legati ad ipertensione arteriosa, malattie cardiache, epatiche o renali,  sarà utile, qualora prescritto dal medico, sostituire il sale da cucina normalmente utilizzato con un sale dietetico, indicato nelle diete iposodiche.

 

Dr. Gilberto Gamberini