Questo sito contribuisce alla audience di

La Scuola dei Sapori

E’ avvenuta a Milano la presentazione della SCUOLA DEI SAPORI, il primo progetto fieristico italiano dedicato alla ristorazione scolastica di qualità. Nata nell’ambito di ABCD – la grande fiera dedicata alla scuola, all’università, alla ricerca e all’ impresa - SCUOLA DEI SAPORI giunge quest’anno alla sua terza edizione puntando ad ampliare la sua gamma espositiva, rivolgendosi all’intero mercato nazionale.

E’ avvenuta a Milano la presentazione della SCUOLA DEI SAPORI, il primo progetto fieristico italiano dedicato alla ristorazione scolastica di qualità. Nata nell’ambito di ABCD – la grande fiera dedicata alla scuola, all’università, alla ricerca e all’ impresa - SCUOLA DEI SAPORI giunge quest’anno alla sua terza edizione puntando ad ampliare la sua gamma espositiva, rivolgendosi all’intero mercato nazionale.

All’incontro sono intervenuti, per Fiera di Genova Spa, il presidente Paolo Lombardi e il responsabile di ABCD Rino Surace e, Amina Ciampella, tecnologo alimentare e dirigente dei Servizi per la scuola – Servizi di ristorazione del Comune di Genova.

Lo scenario

Il Ministero della Salute indica la scuola quale mezzo per correggere abitudini alimentari errate e arginare patologie quali bulimia, anoressia e obesità infantile. I dati mettono in luce uno stile di vita prevalentemente caratterizzato da un elevato numero di ore quotidiane dedicate ad attività sedentarie e da scarso impegno motorio. Sul versante nutrizionale, la dieta dei bambini italiani risulta, in generale,

iperproteica (15%) con eccesso di assunzione di proteine di origine animale,

iperlipidica (32-38%) con elevato intake di grassi saturi e ipoglucidica (48-52,9%) con eccessivo apporto di zuccheri a rapido assorbimento.
Le linee guida tracciate dal Ministero consigliano di suddividere l’assunzione giornaliera di alimenti in 4-5 pasti con una ripartizione calorica ponderata su colazione + spuntino (20%), pranzo (40%), merenda (10%) e cena (30%). A questo proposito la scuola può fornire un contributo fondamentale ricorrendo alla refezione scolastica con una proposta dietetica bilanciata e controllata quali-quantitativamente da personale competente, coinvolgendo e sensibilizzando anche i genitori.

Le iniziative interattive:

Confermate le iniziative interattive che hanno ottenuto un alto indice di gradimento nel 2005. Nel Secondo Campionato Italiano della Ristorazione Scolastica si sfideranno i cuochi delle cucine comunali, i cuochi delle aziende di ristorazione e gli allievi degli istituti alberghieri mentre il Concorso “In tutte le salse”, avviato nel 2005 e giunto quest’anno alla fase finale, vedrà impegnati gli alunni delle scuole partecipanti nella presentazione di una salsa “tipica”, realizzata cioè con ingredienti tipici del territorio.

Per informazioni:

Ufficio Stampa Fiera di Genova

Giusi Feleppa – Matilde Bardella

+39 010 5391211-394 giusi.feleppa@fiera.ge.it