Questo sito contribuisce alla audience di

Topolino si mette a dieta !

Secondo Papersera, Ciccio, il nipote di Nonna Papera, si è detto preoccupato... La Disney concederà i suoi personaggi solo ad alimenti poveri di zucchero e grassi. La svolta è stata comunicata il 16 ottobre, ma ci vorrà un po’ di tempo prima che abbia effetto, visto che la casa di produzioni ha in atto contratti pluriennali che devono, ovviamente, giungere a scadenza.

La Disney concederà ai suoi personaggi solo alimenti poveri di zucchero e grassi.

La svolta è stata comunicata il 16 ottobre, ma ci vorrà un po’ di tempo prima che abbia effetto, visto che la casa di produzioni ha in atto contratti pluriennali che devono, ovviamente, giungere a scadenza.

La decisione è venuta sulla spinta delle polemiche sempre più aspre su chi sia colpevole per l’aumento costante dell’obesità infantile negli Stati Uniti (polemiche che di solito preludono a costose cause collettive).

La Disney non si è limitata all’aspetto mediatico: ha anche fornito precise linee guida per i cibi serviti negli esercizi interni ai parchi di divertimento di sua poroprietà, che sono in larghissima misura gestiti dalla McDonald’s. In primo luogo saranno aboliti i grassi trans, poi i piatti principali e i contorni dovranno derivare dai grassi solo il 30% delle calorie totali e solo il 10% dai grassi saturi (animali).

Per gli snack un po’ più di tolleranza: i grassi potranno rappresentare al massimo il 35% delle calorie. Quanto agli zuccheri aggiunti, il limite massimo per piatti principali e contorni è il 10% delle calorie, il 25% per gli snack.

Secondo Papersera, Ciccio, il nipote di Nonna Papera, si è detto preoccupato…

Fonte Dica 33: Disney to Limit Character Licensing to ‘Healthful’ Foods.

Advertising Age 16 ottobre 2006 * 18 ottobre 2006