Questo sito contribuisce alla audience di

Io Muovo la mia vita!

Obesi o affetti da diabete mellito, 56 uomini e donne hanno deciso di iniziare, un vero e proprio allenamento sportivo per partecipare alla Milano Marathon 2007.

Io Muovo la mia Vita!

Obesi o affetti da diabete mellito, 56 uomini e donne hanno deciso di iniziare, un vero e proprio allenamento sportivo per partecipare alla Milano Marathon 2007. L’iniziativa, partita il 27 ottobre con la prima breve marcia, è stata promossa e coordinata da Diabete Italia all’interno della campagna chiamata “Io muovo la mia vita” e con l’obiettivo primario di dare il giusto valore all’attività fisica nella lotta contro queste gravi e invalidanti patologie

Il risultato complessivo dei benefici dell’attività fisica è una riduzione della mortalità da tutte le cause, in particolare della mortalità per infarto cardiaco, ictus cerebrale ischemico, neoplasie del colon e della mammella, associata ad un miglioramento della qualità della vita e della sensazione di benessere psico-fisico.

Nelle persone con obesità e diabete gli studi prodotti dal nostro gruppo di ricerca dimostrano che una moderata attività aerobica ha effetti curativi e riduce l’uso dei farmaci.

Camminare 4-5 km al giorno, tutti i giorni, determina:

- la diminuzione della pressione arteriosa di 7-9 mmHg,

- della circonferenza vita di 4-5 cm e del peso di 3 kg,

- della glicemia del 20%, dei lipidi ematici del 30% nel giro di due anni.

Conseguentemente, il rischio d’infarto nei successivi 10 anni viene ridotto del 20% . Allo stesso tempo, grazie al regolare esercizio fisico, vengono ridotti di 550 euro/anno/paziente i costi per farmaci, di 700 euro i costi per esami clinico-diagnostici, visite ed eventuali ricoveri, e di 110 euro i costi sociali indiretti (giornate lavorative perse). Il risparmio sui costi totali può raggiungere nei soggetti che praticano più attivamente l’attività fisica i 2000 euro anno/ paziente.

Da queste premesse nasce la sfida maratona.

In questa sfida pazienti con obesità e/o diabete ed i loro medici, assistiti nella preparazione atletica dal dott. Gabriele Rosa, uno dei più grandi esperti internazionali di maratona, si impegneranno in un programma di un anno di progressivo incremento dell’attività aerobica che li porterà a terminare i 42 km e 195 metri della Milano Marathon 2007. In tutti i partecipanti saranno valutati prima, durante ed alla fine del programma i più significativi parametri endocrini, metabolici, cardiovascolari e l’effetto dell’allenamento sulla qualità della vita.

È la prima esperienza a livello mondiale in questo senso per cui non possiamo anticipare i risultati dello studio scientifico. Ci aspettiamo un notevole miglioramento di tutti i fattori di rischio cardiovascolare e, in alcuni casi, la guarigione completa del diabete e dell’obesità. Ci saranno sicuramente alcuni che per strada si ritireranno, anche la loro esperienza sarà istruttiva grazie all’analisi delle barriere fisiche e mentali che portano le persone ad abbandonare il programma di attività fisica.

Tutto il progetto sarà seguito e vissuto in prima persona dallo scrittore Giannermete Romani che racconterà in un libro le emozioni, i successi e gli insuccessi di questa sfida. Con la diffusione al pubblico del progetto Io muovo la Mia Vita il gruppo Attività Fisica di Diabete Italia si propone di stimolare nelle persone sedentarie l’interesse alla pratica dell’esercizio fisico aerobico, di dimostrarne gli evidenti benefici e far passare il messaggio che già una moderata e regolare attività fisica, come camminare 4-5 km al giorno, migliora in maniera importante la stato di salute e può sconfiggere obesità e diabete.

Prof. Pierpaolo De Feo

Presetazione del progetto a cura del Prof. Pierpaolo De Feo

Coordinatore del Gruppo Attività Fisica di Diabete Italia
Professore di Endocrinologia presso la Facoltà di Medicina
dell’Università degli Studi di Perugina

e-mail: defeo@dimisem.med.unipg.it

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • mara minelli

    15 Oct 2008 - 11:59 - #1
    0 punti
    Up Down

    ottima cosa sicuramente da riproporre.correre e’ bello e sarebbe bellissimo riuscire a farlo togliendosi di dosso tanti kg