Questo sito contribuisce alla audience di

Mangia con il cuore!

Un’alimentazione a basso tenore di grassi saturi e di colesterolo può ridurre in maniera importante il rischio cardiovascolare globale.

Un’alimentazione a basso tenore di grassi saturi e di colesterolo può ridurre in maniera importante il rischio cardiovascolare globale.

Possiamo indicare come punti fondamentali per diete corrette:

aumentare il consumo di frutta, vegetali, cereali e legumi;

ridurre il consumo dei grassi saturi e del colesterolo;

scegliere cibi che contengano i nutrienti essenziali;

controllare le calorie introdotte.

Ciascun alimento comportauna differente combinazione di nutrienti, vitamine e minerali.

Variare gli alimenti della dieta giornaliera è la chiave per diete corrette.

Non tutti i grassi sono uguali!

I grassi saturi (pericolosi per la salute) non sono solo di origine animale, ma esistono anche grassi saturi di origine vegetale (per esempio, l’olio di palma).

L’olio d’oliva è un grasso vegetale che contiene l’acido oleico (ma non solo), cioè un grasso monoinsaturo che ha effetti protettivi sulle malattie cardiovascolari.

Gli acidi grassi poliinsaturi omega-3, contenuti nel pesce (in particolare alici, sardine, sgombro e salmone) hanno effetti protettivi contro l’aterosclerosi ed aumentano la durata di vita nei pazienti che hanno già avuto un infarto cardiaco probabilmente riducendo il rischio di morte improvvisa da aritmie del cuore.
Inizia a mangiare bene con la mente!

Non è il cibo per sé che deve gratificare, ma l’azione del mangiare come momento di piacevolezza con se stessi e insieme agli altri.
Riserva al mangiare un momento esclusivo della giornata, sia che tu sia solo o insieme ad altri, e vivilo come un momento di comunicazione favorevole.
Più è incalzante il ritmo quotidiano della vita più occorre impegnarsi per garantire che il pasto sia un momento di tranquillità e di compagnia affettuosa (questo è importante soprattutto per i bambini).

I vantaggi della dieta mediterranea.

Le abitudini alimentari italiane sono corrette per mantenere una buona alimentazione: la dieta mediterranea è riconosciuta come la migliore per il cuore e per la prevenzione cardiovascolare. Perché? La nostra tradizione prevede un buon consumo di farinacei (pasta, pane e riso) e legumi, con un consumo limitato di carni e formaggi ed un discreto consumo di pesce. La situazione climatica italiana permette una costante disponibilità sul mercato di frutta fresca, verdure ed ortaggi. Inoltre, il consumo di olio di oliva come grasso prevalente nella preparazione dei cibi, limita l’utilizzazione dei grassi di origine animale.

Occorre tenere presente il valore di questa nostra tradizione alimentare, preservandola. L’Italia come altri Paesi Mediterranei ha un’incidenza minore di malattia delle coronarie e di ictus cerebrale rispetto ad altri Paese Nord Europei e Nord Americani.

A cura di tuttocuore.it

info@tuttocuore.it
Contatta direttamente la Fondazione
per la Lotta alle Malattie Cardiovascolari
heartcarefound@heartcarefound.org