Questo sito contribuisce alla audience di

Respiro Mediterraneo

Quando una buona dieta aiuta anche a respirare

Il vero elisir di lunga vita e’ la dieta mediterranea: sinonimo di buona cucina per antonomasia, le si attribuiscono qualita’ taumaturgiche e una ricerca avverte che e’ perfino in grado di dimezzare il rischio di contrarre malattie polmonari.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista specializzata ‘Thorax’ mangiare frutta, verdura, pesce e cereali integrali riduce di circa il 50% la probabilita’ di ammalarsi di bronchite, enfisema e altre malanni alle vie respiratorie . Al contrario le persone che seguono una dieta a base di carne rossa, patatine fritte e pane bianco sono particolarmente esposte al rischio di malattie polmonari croniche ostruttive (Copd).

Le sigarette sono la causa principale di questo tipo di patologie ma, considerando che non tutti i fumatori le contraggono, un gruppo di ricercatori guidati dalla dottoressa Raphaelle Varraso (della Harvard School of Public Health di Boston, Massachussetts) ha esaminato anche altri fattori come la dieta o la predisposizione genetica.

Gli scienziati hanno analizzato 42.917 uomini adulti concentrandosi sullo stile di vita e l’alimentazione e hanno scoperto che i seguaci della dieta mediterranea sono meno esposti alle malattie polmonari.

”Negli uomini una dieta ricca di frutta, verdura e pesce riduce il rischio di Copd; al contrario un’alimentazioni che abbonda di carne rossa, dolci e patatine fritte lo aumenta”, ha scritto Varraso, citata dal quotidiano britannico ‘Daily Telegraph’, nelle conclusioni della ricerca. Non e’ la prima volta che le pietanze mediterranee vengono associate ad un migliore stato delle vie respiratorie. Lo scorso mese un gruppo di ricercatori britannici della National Heart and Lung Institute aveva scoperto che aiutano a prevenire l’asma nei bambini.

ANSA

Argomenti