Questo sito contribuisce alla audience di

Dieta mediterranea: patrimonio dell'Unesco

Come la laguna di Venezia, i trulli di Alberobello, il Machu Picchu, Notre Dame, la Statua della Liberta' o la grande barriera corallina...

Come la laguna di Venezia, i trulli di Alberobello, il Machu Picchu, Notre Dame, la Statua della Liberta’ o la grande barriera corallina…

anche la dieta mediterranea sta per entrare nella lista del patrimonio dell’umanita’ all’Unesco, per il valore storico che ha assunto questo modello alimentare negli stili di vita e per i benefici per la salute dimostrati scientificamente.

Lo rende noto la Coldiretti nel riferire con soddisfazione che la proposta del Governo spagnolo e’ stata ufficializzata alla Commissione europea che ha appoggiato pienamente l’iniziativa.

“La proposta del Governo Zapatero - sottolinea la Coldiretti - ha un valore straordinario per l’Italia che e’ il Paese simbolo di questo tipo di cucina e dove e’ piu’ radicata la cultura alimentare fondata sui principi della dieta mediterranea con primati raggiunti nelle principali produzioni a base di frutta, verdura e pasta. Senza considerare il posto d’onore nella Ue per vino e olio di oliva, dietro rispettivamente alla Francia e alla Spagna.

”La dieta mediterranea -prosegue Coldiretti - e’ infatti basata sul consumo di alimenti ricchi di fibre (cereali, legumi, frutta e verdura), di olio d’oliva e di pesce ed e’ unanimemente riconosciuta come dieta sana e nutriente, utile per contrastare l’invecchiamento cellulare e le malattie cardiovascolari”.

Pane, pasta, frutta, verdura, olio extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari hanno consentito agli italiani - sottolinea la Coldiretti - di conquistare il record della longevita’ con una vita media di 77,2 anni per gli uomini e di 82,8 anni per le donne, nettamente superiore alla media europea. Ed inoltre di conquistare il primato dei meno grassi, con la migliore forma fisica tra tutti i cittadini europei .

L’italiano con una altezza di 1,681 metri e’ inferiore di soli un paio di centimetri alla media europea di 1,699, ma ha un peso di 68,7 chili nettamente inferiore alla media comunitaria di 72,2 chili che garantisce il primato nell’indice di massa corporea (peso/altezza) con 0,408 rispetto a 0,425, secondo l’ultima indagine Eurobarometro sulla salute e l’alimentazione della Commissione Europea.

Adnkronos