Questo sito contribuisce alla audience di

L'anoressia si cura in ospedale. Per legge

La proposta è shock anche perchè prima nel suo genere

La proposta è shock anche perchè prima nel suo genere: imporre il ricovero alle maggiorenni anoressiche.

A promuoverla è stato il deputato laburista israeliano Dany Yatom che ha presentato alla Knesset una proposta di legge sostenuta, poi, dai parlamentari di tutte le forze politiche.

La legge attuale consente il ricovero forzato solo dei minorenni afflitti da anoressia. Per quanti sono in età superiore, il ricovero può essere imposto solo ricorrendo ad una legge che riguarda i malati mentali e che non risulta essere ideonea.

La proposta prevede, in particolare, che quanti manifestano “gravi disturbi di alimentazione” siano esaminati da uno psichiatra distrettuale autorizzato ad ordinare il loro ricovero per una settimana. In caso di pericolo di vita, una apposita commissione di psichiatri potrà decidere un eventuale ricovero forzato di due-tre mesi.

L’iniziativa è nata dallo scalpore per la recente morte di una modella israeliana, Ilanit Elmaliach, documentata in un filmato nelle sue progressive fasi di deperimento. A rafforzare questa proposta sono giunte le parole della madre della ragazza, Perla: “Se avessi avuto la possibilità legale, l’avrei costretta a ricoverarsi e a curarsi, le avrei salvato la vita”.

diregiovani