Questo sito contribuisce alla audience di

Cibo etico cibo dietetico.

E' importante riconoscere che anche il cibo ha una sua etica. Solo così sarà un prezioso alleato della nostra salute.

Il cibo è vita, fonte di sostentamento per ogni essere vivente.

Eppure, nonostante l’alimentazione sia un processo naturale, il nostro rapporto con il cibo ha in parte perso l’immediatezza che aveva un tempo, quando erano la disponibilità dei prodotti, la stagionalità, ma anche la consuetudine e la tradizione a determinare i piatti da consumare.

Oggi sono molto diversi i fattori che giocano un ruolo chiave nella dieta, ed è per questo che per parlare di cibo non si può adottare un solo punto di vista.

Come a tavola è difficile che uno stesso prodotto, cucinato in un solo modo, possa incontrare i gusti di tutti, così, quando si tratta di alimenti, è necessario analizzarne svariati aspetti: il valore biologico, l’apporto calorico, gli effetti sull’organismo, ma anche la loro storia, il significato, le curiosità a essi associate.

Ed è esattamente questo che hanno fatto Caterina e Giorgio Calabrese, raccogliendo articoli pubblicati negli anni su diverse riviste, arricchendoli e integrandoli con nuovi e più approfonditi studi, per arrivare a proporre un’analisi a 360° e restituire al cibo tutta la sua dignità. Poiché conoscerlo meglio significa soprattutto ristabilire con esso un rapporto più sano e genuino.

Questo non vuol dire abbracciare incondizionatamente i sapori della tradizione, i piatti di una volta, nella convinzione che “vecchio” sia sinonimo di “buono”.

Ma neppure rifiutare a priori le migliorie che la scienza può portare nella sfera alimentare.

Piuttosto, sgombrando il campo da pericolosi pregiudizi, è importante riconoscere che anche il cibo ha una sua etica.

Solo così sarà un prezioso alleato della nostra salute.

di Caterina Calabrese, Giorgio Calabrese

Data di pubblicazione dicembre 2007
ISBN 978-88-384-7419-4
L’autore:

Giorgio Calabrese

Laureato in Medicina e Chirurgia, è specialista in Scienza dell’Alimentazione.

È docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e presso l’Università degli Studi di Torino. Consulente del Ministero della Salute e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, è membro dell’Authority Europea della Sicurezza Alimentare e dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN).

È consulente dietologo della Juventus.
Giornalista e pubblicista, è consulente scientifico di molte trasmissioni televisive della Rai.

Link correlati