Questo sito contribuisce alla audience di

Zucchero nelle Diete per Diabete e Memoria

Secondo recenti pubblicazioni statunitensi, frutto di ricerche approfondite, i carboidrati non possono né devono essere eliminati o drasticamente ridotti dalle diete


Secondo recenti pubblicazioni statunitensi, frutto di ricerche approfondite, i carboidrati non possono né devono essere eliminati o drasticamente ridotti dalle diete. Il principio che vale per i diabetici di I° e II° si estende anche a tutti noi.

Per i diabetici infatti, cui rispetto a qualche tempo la terapia consisteva anche in una dieta con riduzione drastica di carboidrati complessi ( pasta, pane, riso)gli zuccheri composti non vanno eliminati ma solo parzialmente ridotti ma non molto sotto il 50% rispetto alla dieta abituale.

Sulla stessa linea uno studio della Tufts University di Boston che punta forte il dito contro tutte quelle diete, in primis la celebre Atkins, che predicano un’assunzione ridotta o nulla di carboidrati , mettendo a serio rischio pensiero e memoria.

Il glucosio è fondamentale per il metabolismo delle cellule nervose, dà loro energia , permette la loro attività, non stupisce quindi che anche le nuove ricerche americane indichino nei carboidrati un’alimento essenziale .
Privarsi di pane e pasta, in pratica, sottrae al cervello “carburante” indispensabile per alimentare i neuroni.

lmc