Questo sito contribuisce alla audience di

Più ginnastica, più qualità della vita.

L'attività fisica sembra migliorare la qualità della vita nelle donne in post-menopausa, indipendentemente dal fatto che si desideri perdere peso.

Maggiore esercizio fisico, migliore qualità della vita
L’attività fisica sembra migliorare la qualità della vita nelle donne in post-menopausa, indipendentemente dal fatto che si desideri perdere peso.
Lo studio clinico pubblicato su Archives of Internal Medicine, è stato condotto dal dott. Corby K. Martin, della Louisiana State University System su 430 donne in post-menopausa (età media 57,4 anni) con uno stile di vita sedentario con una massa corporea che va da 25 a 43, ed una elevata pressione arteriosa sistolica.
Divise in tre gruppi di lavoro, che corrispondono al tipo di attività ed all’energia spesa, le signore sono state sottoposte ad una attività fisica costante pari a 74 minuti alla settimana per sei mesi consecutivi.

Se l’inattività fisica è un fattore di rischio per diverse patologie croniche compresi diabete mellito, malattie cardiache, ictus e alcuni tipi di tumori, la ricerca ha evidenziato come, alla fine dei sei mesi, indipendentemente dalla perdita di peso, si sia verificato un significativo miglioramento nella qualità della vita con un miglioramento dell’ umore ed una significativa riduzione dello stress.

Và detto che lo studio si è basato su partecipanti affette da gravi malattie e che i dati andrebbero confermati con una ricerca più ampia, ma le indicazioni seguono l’obiettivo di un benessere continuo proprio lì quando per gravi patologie risulta più difficile da raggiungere e forse anche per questo diviene ancora più importante.