Questo sito contribuisce alla audience di

La Cucina Democratica di Obama

Non una dieta specifica, ma un modello alimentare vario, quasi democratico, per la salute e benessere di un'intera nazione.

Michelle Obama, salute, benessere, cucina

La democrazia alla Casa Bianca si misura anche a suon di ortaggi. Chi tra noi è abituato a guardare al modello alimentare americano, per intenderci quello degli hamburger e dei fast food, come qualcosa di lontano o non sempre salutare, si è stupito per notizie che provengono da oltre oceano e che vedono la sig.ra Obama intenzionata a creare un orto .

Ma c’è di più. In una bella intervista apparsa sul New York Times lo chef Alice Waters esorta il neoeletto presidente a creare un “armadio” in cucina che contenga cibi biologici e salutari, scelti da più chef e preparati seguendo diversi modelli alimentari “Il buon cibo dovrebbe essere un diritto e non un privilegio” dice la Waters aggiungendo che “questa potrebbe essere l’occasione per riscoprire il nostro patrimonio gastronomico e la biodiversità. Obama si preoccupa di ciò che mangia e ciò che mangia la sua famiglia, è qualcuno che capisce i problemi di obesità e capisce i problemi dell’ambiente”.

L’idea di portare democrazia anche in cucina sembra essere vincente anche a giudicare da come tutti i network ne hanno parlato, và detto che Michelle Obama è sempre stata attenta all’alimentazione in particolar modo a quella dei più piccini e questo, al di là di tutto, è un bel messaggio per tutta la nazione.

lmc

Link correlati