Questo sito contribuisce alla audience di

Frutta e colesterolo. I tabù alimentari

Il melone favorisce il colesterolo cattivo? Una domanda particolare da cui nasce una piccola riflessione sui tabù alimentari. Anche perché il melone è tra la frutta consigliata nella dieta anti lipidica.

frutta e colesterolo

Il melone favorisce il colesterolo cattivo? Una domanda particolare da cui nasce una piccola riflessione sui tabù alimentari. Anche perché il melone è tra la frutta consigliata nella dieta anti lipidica.

Domanda: Il melone favorisce il colesterolo cattivo? Giovanni

Caro sig. Giovanni, come fa a favorirlo? Sappiamo molto sui fattori di rischio colesterolo LDL così come sul suo accumulo nel sangue favorito, per altro, da alcuni alimenti in particolare.

Il melone, ma anche l’anguria, non è un frutto che favorisce l’assorbimento dei grassi, al di là del fatto che, per 100 gr di parte edibil, il melone contiene solo gr 0,2% di lipidi, gr 94,1 % di acqua, proteine gr 0,5%, zuccheri e glicidi da 4,9 a 7,2 % . Quindi, data l’esidua quantità di lipidi che contiene, 250 gr di melone possono benissimo essere inseriti nella dieta anti lipidica.

Va bene fare la lotta al colesterolo ma l’impessione è che cominci a diventare un vero e proprio tabù alimentare ecco perchè ricordo che, dal punto di vista dietetico, le norme da seguire riguardano proprio un’alimentazione ricca di cereali, frutta e verdura, melone compreso, delizia d’estate e che, desiderandolo, è possibile trovare anche nella stagione invernale.

Luisa Maria Carretta
© Opera protetta da licenza C.C