Questo sito contribuisce alla audience di

Le 10 diete più facili da seguire

Le 10 diete più facili da seguire, ma anche quelle più conosciute ed amate. Una classifica che propone, tra l’altro, la nostra dieta mediterranea. Lo step iniziale, è sempre una visita specialistica che consenta una valutazione dello stato generale di salute.

10 diete

E’ vero. La dietologia clinica si occupa della prevenzione, diagnosi e cura dei disturbi legati alla nutrizione e all’alimentazione. Eppure, desiderando abbracciare un significato ampiamente riconosciuto, la parola “dieta” coincide spesso con un preciso stile di vita.

In sostanza, quello che la maggior parte delle persone intendono, quando parlano di regime alimentare, è la possibilità di coniugare lo star bene alla prevenzione, o la reale volontà di raggiungere un peso forma ideale scegliendo precisi regimi alimentari.

Le persone a “dieta” sono milioni. Il motivo è duplice: salutare, per star bene è necessario mangiare bene. E per dimagrire.

Ma quali sono le 10 diete più facili da seguire? Quali quelle più conosciute al mondo? Al di là di preconcetti o singole valutazioni sull’efficacia, medicalnews, ha provato a far chiarezza stillando un elenco sulla base di tre criteri di valutazione:

    - Quanti articoli sono disponibili sulle diete
    - Quanto sembrano essere popolari
    - Quali sembrano essere i risultati raggiunti

La panoramica è ampia e comprende:

    1. Atkins: iperproteica, si concentra sul controllo dei livelli di insulina.
    2. Zona : ideata da Barry Sears, nella dieta zona, l’alimentazione, per essere equilibrata, deve fornire il 40% di carboidrati, 30% di grassi, e il 30% di proteine. Anche qui l’attenzione è rivolta ai livelli di insulina, ed al consumo di carboidrati non raffinati e grassi, come l’olio d’oliva, avocado e noci.
    3. Vegetariana: la maggior parte dei vegetariani non mangiano alimenti animali, fatta eccezione per le uova, latte e miele. Diversi studi hanno dimostrato che i vegetariani hanno in genere un peso inferiore, una minore incidenza di malattie, e un’aspettativa di vita più lunga rispetto a chi mangia carne.
    4. Vegan. Più una filosofia che una dieta. A differenza dei vegetariani, qui sono bandite anche le uova Il o il latte. Chi adotta il veganismo lo fa, in genere, più per ragioni etiche, che per salute.
    5. Weight Watchers. Nata nel 1960, alla riduzione calorica associa esercizio fisico, e una rete psicologica di sostegno .
    6. South Beach: iperproteica, si concentra sul controllo dei livelli di insulina
    7. Crudismo : prevede il consumo di cibi e bevande non trasformati, a base vegetale, e preferibilmente biologici.
    8. Dieta Mediterranea.

Seguendo lo stesso percorso troveremo anche:

    9. Dieta dei gruppi sanguigni: un regime alimentare proposto dal naturopata Peter J. D’adamo nel 1997 descritta nel libro Eat Right 4 Your Type
    10. Dieta Montignac : basata sull’indice glicemico.

Che si parli di educazione alimentare o diete , esiste il rischio che si creino false speranze e bisogna tenere conto che alimentarsi correttamente, significa prima di tutto mantenersi in salute e assicurare che tutto l’organismo riceva quello di cui ha bisogno.

Qui, entra in gioco la singola capacità di riconoscere e valutare i segnali del corpo. Lo step iniziale, è sempre una visita medica che consenta l’analisi dello stato di salute generale.

E se poi stare bene comporta anche perdere qualche taglia, non può che giovare al benessere e all’amor proprio.

Luisa Maria Carretta
© Opera protetta da licenza C.C

Le 10 diete più facili

Le 10 diete più faciliLe 10 diete più faciliLe 10 diete più faciliLe 10 diete più faciliLe 10 diete più faciliLe 10 diete più facili