Questo sito contribuisce alla audience di

Atto di citazione d'Appello

Art. 342 c.p.c.

CORTE D’APPELLO DI ………..

ATTO DI APPELLO

Tizio, residente in ………, alla via ………. n. …… cod. fisc. ………. ed elettivamente domiciliato alla
via ……… n. ……, presso lo studio dell’Avv. Mevio
dal quale è rappresentato e difeso, in virtù di procura (in calce o margine) al
presente atto

PRODUCE APPELLO

avverso la sentenza n. ……/…… del ……, pubblicata il ……..,
registrata il ……. e notificata il …….., con la quale il Tribunale di ………, …sez. civile dichiarava
esso Tizio tenuto al risarcimento in favore di Caio del danno conseguente
all’inadempimento di un contratto di fornitura tra gli stessi intercorso;
condannava, per l’effetto, Tizio al pagamento della somma di L. ………, nonchè alla rifusione
delle spese del giudizio che liquidava in complissive L. ………

Detta sentenza è del tutto nulla e comunque ingiusta ed immotivata, per cui
va riformata. Tanto si deduce sulla base dei seguenti

MOTIVI

A) Sulla prova

……………………………………….

B) Sulla documentazione

……………………………………….

C) Sulla motivazione

………………………………………..

Tanto premesso e dedotto l’istante, come innanzi rappresentato,
difeso e domiciliato

CITA

Caio, elettivamente domiciliato in ………., alla via ………
n. ……, presso lo studio dell’Avv. Sempronio, a comparire
innanzi la Corte d’Appello di ……… il giorno ………,
ora del regolamento, sezione e Consigliere Istruttore a designarsi,
con invito a costituirsi in cancelleria nei termini di cui all’art. 163
3° comma n. 7 c.p.c. ed espressa avvertenza che in mancanza di
tempestiva rituale costituzione, nei termini indicati, incorrerà nelle preclusioni
e decadenze di cui all’art. 167 c.p.c., ovvero, in caso di mancata
costituzione, si procederà in sua contumacia per sentir così
la Corte provvedere:

a) accogliere lo spiegato appello e per l’effetto:

- in via principale

dichiarare l’impugnata sentenza nulla per carenza di motivazione;

- in via subordinata

dichiarare, sulla base della rinnovata valutazione della prova
e della documentazione prodotta in prime cure, ed in riforma
dell’impugnata sentenza, non tenuto Tizio al risarcimento del danno in favore di Caio;

b) a condannare, in ogni caso Caio, al pagamento delle spese
del doppio grado di giudizio.

Si offrono in comunicazione mediante deposito in cancelleria:

1) sentenza n. ……./…. del Tribunale di ………;

2) fascicolo relativo al giudizio di primo grado con indice
vistato dal Cancelliere.

Data…………..

Avv. Mevio

s=”na”;c=”na”;j=”na”;f=”"+escape(document.referrer)

s=screen.width;v=navigator.appName
if (v != “Netscape”) {c=screen.colorDepth}
else {c=screen.pixelDepth}
j=navigator.javaEnabled()

function pr(n) {document.write(n,”n”);}
NS2Ch=0
if (navigator.appName == “Netscape” &&
navigator.appVersion.charAt(0) == “2″) {NS2Ch=1}
if (NS2Ch == 0) {
r=”&size=”+s+”&colors=”+c+”&referer=”+f+”&java=”+j+”"
pr(”“)}

SRC="http://c3.thecounter.com/id=2167190" ALT="TC" BORDER=0>