Questo sito contribuisce alla audience di

Ricorso alla Corte di Casazione

Art. 360 c.p.c.

RICORSO ALLA CORTE DI CASSAZIONE

Tizio, residente in …………, alla via ……… n…. cod. fisc…………., ed elettivamente domiciliato in ………… via ………, presso la studio dell’Avv. Mevio dal quale e rappresentato e difeso in virtù di mandato (in calce o a margine) al presente atto

Ricorrente

CONTRO

Caio, residente in …………, via ………… n…., cod. fisc…………. ed elettivamente domiciliato in …………, via ………… n………., presso lo studio dell’Avv. Aulio, giusta mandato (in calce o a margine) della comparsa di costituzione

Resistente

PER LA CASSAZIONE

della sentenza emessa dalla Corte d’Appello di ……… in data ………… e notificata
in data ……………

PREMESSO

- che con atto di citazione in data ………….. il signor Tizio conveniva in giudizio
davanti al Tribunale di ……………………………. il signor Caio per sentirlo condannare
a………………………;

- che Caio opponeva ……………………………………………;

- che Tizio, tuttavia replicava che ………………………………………………..

Le parti indicavano i testi a favore.

II collegio, in data ………………, emetteva sentenza con cui, respinta ogni domanda dell’attore Tizio, si dichiarava il signor Caio …………………….

La Corte d’Appello di ………, investita della questione, in data ……….………… , confermava

la pronuncia di primo grado ritenendo che ……………………………………….

Avverso detta sentenza il ricorrente propone ricorso per Cassazione per i seguenti

MOTIVI

…………………………………………………………………

Per i motivi sopra illustrati, il sottoscritto

CHIEDE

che la adita Carte Suprema cassi la impugnata sentenza e rinvii la causa ad altra Corte d’Appello, con la condanna di Caio alle spese del giudizio di cassazione.

Salvis iuribus

Data ………………

Avv. Mevio

s=”na”;c=”na”;j=”na”;f=”"+escape(document.referrer)

s=screen.width;v=navigator.appName
if (v != “Netscape”) {c=screen.colorDepth}
else {c=screen.pixelDepth}
j=navigator.javaEnabled()

function pr(n) {document.write(n,”n”);}
NS2Ch=0
if (navigator.appName == “Netscape” &&
navigator.appVersion.charAt(0) == “2″) {NS2Ch=1}
if (NS2Ch == 0) {
r=”&size=”+s+”&colors=”+c+”&referer=”+f+”&java=”+j+”"
pr(”“)}

SRC="http://c3.thecounter.com/id=2167190" ALT="TC" BORDER=0>

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Giunio

    05 Dec 2010 - 19:07 - #1
    0 punti
    Up Down

    Ma nel testo del ricorso come di deve ottemperare al disposto di cui all’art. 360bis? occore riassumere io principio di diritto e affermare, citando le massime, che esso è conforme? E questa affermazione va posizionata come il’vecchio quesito’ tipo: Accogliersi il ricorso rilevando che esso appare in conformità dei principi affermati dalla Corte -Cass. n° etc.- e se non esiste un principio o non l’ho reperito? Anche perchè spoesso i giudici se ne fregano di citare la disposizione che hanno applicate rendendo QUASI IMPOSSIBILE IL NOSTRO LAVORO.