Questo sito contribuisce alla audience di

Ricorso 1

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica avverso delibera di aggiudicazione di gara di appalto

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica avverso atto di aggiudicazione e con istanza sospensiva.

La ditta … residente … che ha partecipato alla lioitazione privata in data … indetta dal Provveditorato Regionale ai Lavori Pubblici di …

ricorre

avverso il provvedimento di aggiudicazione chiedendone 1 ‘annullamento.

Premesso che e stata indetta una licitazione privata dal Provveditorato Regionale ai
LL.PP. per la costruzione di … che alla gara hanno concorso oltre all’impresa ricorrente
il raggruppamento di imprese … che e rimasto aggiudicatario;

che la somma degli importi delle classifiche di pertinenza delle singole imprese rag-
gruppate non raggiungeva 1′importo dei lavori appaltati;

che la qualificazione alla partecipazione al raggruppamento e stata riconosciuta
applicando in suo favore 1′art. 5 della L. n. 57/1962 che istituiva 1′albo nazionale
degli appaltatori, che consente alle imprese di partecipare a gare di ammontare fino
ad un quinto superiore all’ importo corrispondente alla propria classifica di iscrizio-
ne all’ albo.

Il provvedimento di aggiudicazione appare illegittimo per violazione di legge e falsa
applicazione dell’art. 5, L. n. 57/62 in rapporto all’art. 21, L. n. 584/1977 assumendo che
1′importo delle classifiche pertinenti alle imprese raggruppate possa intendersi aumentato
ex lege di un quinto.

L’assunto interpretativo risulta violare il dettato legislativo in quanta la L. n.
584/1977 che regola la riunione delle imprese ai fini della partecipazione alle gare di appalto
non consente alcuna integrazione con la normativa alle singole imprese dato che la

specialità dell’istituto della riunione comporta nei confronti delle imprese riunite una
diversità di trattamento rispetto alle singole imprese.

Le due norme regolano situazioni diverse.

In particolare 1′art. 21 della L. n. 584/1977, consente ad ogni impresa di partecipare
al raggruppamento, solo purchè possieda la classifica corrispondente ad un quinto dei
lavori da appaltare.

Appare illogico ammettere che il requisito della iscrizione nella classifica corrispon-
dente ad un quinto dei lavori da appaltare possa considerarsi soddisfatto mediante la
applicazione di un ulteriore coefficiente di aumento ex art. 5, L. n. 57/1962, che si riferisce
alla situazione di partecipazione di una singola impresa.

Si vuole cumulare quindi due aspetti agevolativi della partecipazione ad una gara
d’appalto che si riferiscono a situazioni differenti, Cons. Stato, Ad. PI. 27 novembre
]990, n. 10 in Foro amm. 1990, 2598

p.q.m.

si chiede 1′annullamento della aggiudicazione.

Lì…………..

Il ricorrente

s=”na”;c=”na”;j=”na”;f=”"+escape(document.referrer)

s=screen.width;v=navigator.appName
if (v != “Netscape”) {c=screen.colorDepth}
else {c=screen.pixelDepth}
j=navigator.javaEnabled()

function pr(n) {document.write(n,”n”);}
NS2Ch=0
if (navigator.appName == “Netscape” &&
navigator.appVersion.charAt(0) == “2″) {NS2Ch=1}
if (NS2Ch == 0) {
r=”&size=”+s+”&colors=”+c+”&referer=”+f+”&java=”+j+”"
pr(”“)}

SRC="http://c3.thecounter.com/id=2167190" ALT="TC" BORDER=0>