Questo sito contribuisce alla audience di

Legge 67/1993

untitled Legge 18 marzo 1993, n. 67 (in Gazz. Uff., 20 marzo, n. 66). Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 gennaio 1993, n. 9, recante disposizioni urgenti in materia sanitaria[...]

untitled

Legge 18 marzo 1993, n. 67

(in Gazz. Uff., 20 marzo, n. 66).

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 gennaio 1993, n. 9, recante disposizioni urgenti
in materia sanitaria e socio-assistenziale.

Preambolo

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; Il Presidente della Repubblica: Promulga
la seguente legge:

Art. 1.

1. Il decreto-legge 18 gennaio 1993, n. 9, recante disposizioni urgenti in materia sanitaria e socio-assistenziale,
è convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.

2. Restano validi gli atti ed i provvedimenti adottati e sono fatti salvi gli effetti prodottisi ed i rapporti
giuridici sorti sulla base dei decreti-legge 6 dicembre 1991, n. 388, 20 gennaio 1992, n. 12, 17 marzo 1992, n.
234, 20 maggio 1992, n. 290, 20 luglio 1992, n. 343, e 19 novembre 1992, n. 441, nonchè dell’art. 18 del
decreto-legge 18 settembre 1992, n. 382.

Allegato 1

Allegato MODIFICAZIONI APPORTATE IN SEDE DI CONVERSIONE AL DECRETO-LEGGE 18 GENNAIO 1993, N. 9

All’art. 1, comma 5, le parole: <> sono sostituite
dalle seguenti: <>; e sono aggiunte, in fine, le
parole: < da emanare entro due mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto>>.

L’art. 5 è sostituito dal seguente: <

1. Le funzioni assistenziali, già di competenza delle province alla data di entrata in vigore della
legge 8 giugno 1990, n. 142, sono restituite alla competenza delle province che le esercitano, direttamente o in
regime di convenzione con i comuni, secondo quanto previsto dalle leggi regionali di settore, che le regioni approveranno
entro il 31 dicembre 1993.

2. In ogni caso dovranno essere destinate risorse finanziarie in misura almeno pari a quelle effettivamente
impegnate nel 1990, con l'incremento progressivo delle percentuali di aumento dei trasferimenti erariali per il
1991, il 1992 e il 1993>>.

All’art. 6, al comma 5, dopo le parole: <> sono inserite le seguenti: < previsto dalla legge 10 febbraio 1992, n. 67,>>; ed è aggiunto, in fine, il seguente periodo: < contributo aggiuntivo di lire 5 miliardi, di cui al comma 2 del presente articolo, nella misura del 50 per cento
è ripartito in parti uguali tra i soggetti di cui all'art. 1, comma 1, lettera a), della legge 19 novembre
1987, n. 476, e nella misura del 50 per cento è ripartito secondo i criteri indicati dall'art. 4, comma
3, lettere a), b) e c), della citata legge n. 476 del 1987, tra i soggetti di cui all'art. 1, comma 1, lettera
b), della medesima legge>>.

Dopo l’art. 6, è inserito il seguente: < dei contratti d'opera o per prestazioni professionali).

1. L'art. 13 della legge 23 dicembre 1992, n. 498, è sostituito dal seguente: "Art. 13.

1. I divieti previsti dall'art. 1 della legge 23 ottobre 1960, n. 1369, non trovano applicazione per le province,
i comuni, le comunità montane e i loro consorzi, le Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza (IPAB),
gli enti non commerciali senza scopo di lucro che svolgono attività socio-assistenziale e le istituzioni
sanitarie operanti nel Servizio sanitario nazionale.

2. Le province, i comuni, le comunità montane e i loro consorzi, le Istituzioni pubbliche di assistenza
e beneficenza (IPAB), gli enti non commerciali senza scopo di lucro che svolgono attività socio-assistenziale
e le istituzioni sanitarie operanti nel Servizio sanitario nazionale non sono soggetti, relativamente ai contratti
d'opera o per prestazioni professionali a carattere individuale da essi stipulati, all'adempimento di tutti gli
obblighi derivanti dalle leggi in materia di previdenza e di assistenza, non ponendo in essere, i contratti stessi,
rapporti di subordinazione.

3. Le disposizioni di cui al comma 2 hanno natura interpretativa e si applicano anche ai contratti già
stipulati alla data di entrata in vigore della presente legge">>.

s=”na”;c=”na”;j=”na”;f=”"+escape(document.referrer)

s=screen.width;v=navigator.appName
if (v != “Netscape”) {c=screen.colorDepth}
else {c=screen.pixelDepth}
j=navigator.javaEnabled()

function pr(n) {document.write(n,”n”);}
NS2Ch=0
if (navigator.appName == “Netscape” &&
navigator.appVersion.charAt(0) == “2″) {NS2Ch=1}
if (NS2Ch == 0) {
r=”&size=”+s+”&colors=”+c+”&referer=”+f+”&java=”+j+”"
pr(”“)}

src="http://c3.thecounter.com/id=2167190" alt="TC" border=0>