Questo sito contribuisce alla audience di

D.P.R. 464/2001

untitled DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 novembre 2001, n.464 in Gazzetta Ufficiale N. 7 del 09 Gennaio 2002 Regolamento recante modalita’ di esecuzione delle rivaccinazioni antitetaniche,[...]

untitled

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 novembre 2001, n.464

in Gazzetta Ufficiale N. 7 del 09
Gennaio 2002

Regolamento recante modalita’ di esecuzione delle rivaccinazioni antitetaniche, a norma dell’articolo 93, comma
2, della legge 23 dicembre 2000, n. 388.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’articolo 87 della Costituzione; Visto l’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Vista
la legge 5 marzo 1963, n. 292, e successive modifiche, sull’obbligatorieta’ della vaccinazione antitetanica; Visto
il regolamento di esecuzione della legge 5 marzo 1963, n. 292, approvato con decreto del Presidente della Repubblica
7 settembre 1965, n. 1301, ed in particolare l’articolo 2, relativo alle modalita’ della vaccinazione e rivaccinazione
antitetanica; Visto il decreto del Ministro della sanita’ in data 7 aprile 1999, recante il nuovo calendario delle
vaccinazioni obbligatorie e raccomandate per l’eta’ evolutiva, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 87 del 15
aprile 1999; Visto l’articolo 93, comma 2, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, concernente la ridefinizione di
alcune misure di medicina preventiva; Udito il parere del Consiglio di Stato, espresso dalla Sezione consultiva
per gli atti normativi nell’adunanza del 2 luglio 2001; Acquisito il parere espresso dal Consiglio superiore di
sanita’ nella seduta del 18 settembre 2001; Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione
del 26 ottobre 2001; Sulla proposta del Ministro della salute, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche
sociali e del Ministro dell’economia e delle finanze;

Emana il seguente regolamento:

Art. 1.

1. Nell’articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 1965, n. 1301, dopo il terzo comma e’
inserito il seguente: “Le rivaccinazioni, mediante somministrazione di anatossina tetanica, eventualmente
in combinazione con l’anatossina difterica e/o con altri antigeni, vengono eseguite a periodi intervallari di dieci
anni. Nei nuovi nati, e nei soggetti in eta’ pediatrica che inizino la vaccinazione antitetanica prima del compimento
del 7o anno di vita (6o anno di eta), la prima rivaccinazione viene eseguita, mediante somministrazione di anatossina
tetanica, eventualmente in combinazione con anatossina difterica e/o con altri antigeni, a distanza di 4-5 anni
dall’ultima dose del ciclo primario di vaccinazione; i successivi richiami vengono eseguiti a periodi intervallari
di dieci anni.”.

Il presente decreto, munito del sigillo
dello Stato, sara’ inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto obbligo
a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.