Questo sito contribuisce alla audience di

DM 11/04/1985

untitled Decreto Ministeriale 11 aprile 1985 (in Gazz. Uff., 14 maggio, n. 112). Rideterminazione delle misure dell’indennità di trasferta in relazione agli indici rilevati per la maggiorazione[...]

untitled

Decreto Ministeriale 11 aprile 1985

(in Gazz. Uff., 14 maggio, n. 112).

Rideterminazione delle misure dell’indennità
di trasferta in relazione agli indici rilevati per la maggiorazione dell’indennità integrativa speciale
ai magistrati, agli avvocati ed ai procuratori dello Stato, agli appartenenti alle Forze armate ed ai Corpi organizzati
militarmente, ai professori universitari, ai dirigenti dello Stato ed alle restanti categorie di dipendenti statali.

Preambolo

Il Ministro del tesoro: Vista la legge 26 luglio 1978, n. 417, e successive modificazioni, sul trattamento di missione
e di trasferimento ai magistrati, agli avvocati ed ai procuratori dello Stato, agli appartenenti alle Forze armate
ed ai Corpi organizzati militarmente, ai professori universitari ed ai dirigenti statali che consentono, tra l’altro,
di rideterminare annualmente, nel limite del 12 per cento delle misure in atto nell’anno precedente, le misure
dell’indennità di trasferta e di altre indennità, in relazione agli indici rilevati per la maggiorazione
dell’indennità integrativa speciale di cui agli articoli 1 e 2 della legge 27 maggio 1959, n. 324, e successive
modificazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978, n. 513, sul trattamento di missione
e di trasferimento per altre categorie di dipendenti statali, il quale prevede analoga facoltà di rideterminazione
nello stesso limite del 12 per cento; Visti gli articoli 1 e 4 della legge 21 dicembre 1978, n. 852, che attribuiscono
al personale dell’amministrazione periferica delle dogane ed imposte indirette una particolare indennità
di trasferta, rideterminabile, ai sensi dell’art. 5 della stessa legge, secondo le disposizioni di cui al suindicato
decreto del Presidente della Repubblica n. 513; Visto il decreto ministeriale 10 febbraio 1984, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 89 del 29 marzo 1984, con il quale è stato provveduto a rideterminare,
a decorrere dal 1º gennaio 1984, le misure dell’indennità di trasferta e delle altre indennità
ad essa connesse; Ritenuto che ai fini della rideterminazione delle predette indennità a decorrere dal 1º
gennaio 1985, occorre prendere in considerazione la variazione percentuale intervenuta tra gli anni 1984 e 1983
degli indici del costo della vita valevoli ai fini della determinazione delle variazioni dell’indennità
di contingenza nei settori dell’industria e del commercio, presi a base per la maggiorazione dell’indennità
integrativa speciale; Vista la lettera dell’Istituto centrale di statistica del 5 aprile 1985, n. 8293, dalla quale
risulta che la suddetta variazione percentuale è stata dell’11,07 per cento; Ritenuto opportuno procedere
all’aumento delle misure delle sopraindicate indennità nella predetta percentuale dell’11,07 per cento,
operando gli arrotondamenti previsti dalle citate disposizioni; Decreta:

Art. 1.

A decorrere dal 1º gennaio 1985
le misure dell’indennità di trasferta e delle altre indennità ad essa connesse sono rideterminate
come segue:

a) l’indennità di trasferta
(art. 1 della legge 26 luglio 1978, n. 417 e l’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978,
n. 513) è elevata:

da L. 50.200 a L. 55.800;

da L. 42.000 a L. 46.700;

da L. 35.600 a L. 39.600;

da L. 25.900 a L. 28.800;

da L. 18.600 a L. 20.700;

b) l’indennità per il trasporto
di mobili e masserizie su percorsi serviti da ferrovia (art. 8, comma terzo, della legge 26 luglio 1978, n. 417)
è elevata da L. 114 a L. 127;

c) l’indennità per percorsi
o frazioni di percorso non serviti da servizi di linea (art. 8, comma quinto, della legge 26 luglio 1978, n. 417,
e art. 5, comma quarto, del decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978, n. 513) è elevata da
L. 186 a L. 207;

d) l’indennità per percorsi
effettuati a piedi (art. 8, comma quinto, della legge 26 luglio 1978, n. 417, e art. 5, comma quarto, del decreto
del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978, n. 513) è elevata da L. 279 a L. 310;

e) l’indennità per il trasporto
di mobili e masserizie su percorsi non serviti da ferrovia (art. 8, comma sesto, della legge 26 luglio 1978, n.417,
e art. 5, comma quinto, del decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1978, n. 513) è elevata da
L. 279 a L. 310.

Art. 2.

A decorrere dal 1º gennaio 1985
le misure dell’indennità di trasferta di cui agli articoli 1 e 4 della legge 21 dicembre 1978, n. 852, sono
aumentate dell’11,07 per cento, con arrotondamento per eccesso a lira intera.