Questo sito contribuisce alla audience di

Nota a Agenzia delle Entrate, risol. 7.12.07, n. 357.

Telelavoro: il rimborso delle spese telefoniche anticipate dal lavoratore non è sottoposto a tassazione come reddito da lavoro dipendente.

Agenzia delle Entrate, risol. 7.12.07, n. 357 – Avv. Giuseppe Salvi

Con la risoluzione n. 357 del 7 dicembre 2007 l’Agenzia delle Entrate chiarisce che le somme percepite dal datore di lavoro, a titolo di rimborso spese, dai lavoratori addetti ad attività di telalavoro non hanno natura retributiva e che, pertanto, non debbono essere assoggettate alle ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali secondo le disposizioni di cui al D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917.

Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate pur richiamando, in prima battuta, il principio generale di tassazione di tutte le somme erogate al dipendente in occasione del rapporto di lavoro sancito dall’art. 51 del Testo Unico delle imposte sui redditi, secondo cui (….)

Continua la lettura e scarica il documento su Milano Finanza o Italia Oggi