Questo sito contribuisce alla audience di

Tutta la classe di Lira

Tutta la classe di Lira nel suo album..

Il suo  un nome nuovo per noi, ma non per il mondo musicale del Sudafrica. E per lUuniverso Jazz and RUnUB. L’ album, al primo ascolto ti lascia attonito: ti chiedi immediatamente chi sia: cerchi somiglianze, ma non le trovi. E continui ad ascoltarla: lei nel suo paese  una delle pi intense RUnUB singers. Molti la consideravano una grande promessa e lei non ha deluso: anzi.Autrice o coautrice delle 14 tracce, a Lira  stato fatto un grande dono: quello della voce. La usa e la muove con la sicurezza, la gioia e il colore di chi, finalmente,  tornato a casa sua.Soulful, jazzy, pop: questa  Feel Good, la sua prima canzone: che le ha assicurato un posto di classe e successo on the global stage. Ritornello fenomenale e incancellabile: testo ricco di gioia e ottimismo. Sensuale.Bossa nova groove in Dance Of Life, toni jazzati in Typical, tradizione, dance soffice, scatti jazz in Ngiyazifela.Twisted, canzone singolare: e come  abile nelle atmosfere scure e intense, cos riesce a passare a toni e mood effervescenti e giocosi come in Ngiyabonga.EU nella composta Dumisa che Lira appare vocalmente nuda: la sua voce e una chitarra che vibrano insieme.Per Lira essere Artista vuol dire rappresentare se stessa attraverso le canzoni. Rivelare le proprie intime emozioni, i ricordi, la tradizione della propria terra. Il suo non  un percorso facile: non nasce in una famiglia di musicisti o dove la musica ha importanza: quando le chiedevano cosa volesse fare da grande, lei sicura rispondeva: non lUArtista, ma Whitney Houston.Nasce e cresce a Daveyton, Sudafrica orientale: e quei posti la segnano molto artisticamente. L, a 16 anni, scrive la sua prima canzone, che vince un concorso per giovani talenti: si intitola, profeticamente, Let Me Be E qui comincia sul serio il suo viaggio.Intanto canta, scrive, studia finanza. Poi lascia e segue la sua vocazione artistica. Incontra Arthur, che cercava una RUnUB singer per il suo gruppo: i 999. La trova. E con lei cominciano a viaggiare e ad esibirsi: nasce un album nel 2003 RAll My LoveS. Poi la scia, ritorna a casa e incontra sul suo cammino due artisti decisivi per la sua carriera: il tastierista Victor Mngomezulu e il bassista Tshepo Sekele: insieme a loro nasce Feel Good.Una bella intensa e creativa collaborazione, poi, con Robin Kohl, al Jazzworx.Impara a suonare la chitarra. Poi scrive nuovi pezzi e, finalmente, come lei stessa afferma, riesce a creare lUalbum che voleva.Il disco esce in Sudafrica nellUautunno 2006 e subito raggiunge la vetta della classifica. Dove  ancora presente nelle primissime posizioni.LUairplay del brano principale  massiccia in tutta lUAfrica e nel Regno Unito e in tutti i paesi del Commonwealth.Feel Good esce in Italia a fine Giugno 2007.Poi uscir in altri paesi.Lira  candidata ai Grammy Awards Sudafrica con 5 nominations:-miglior artista emergente;-miglior voce artista femminile;-miglior album R&B “FEEL GOOD”-miglior singolo “Feel Good”-miglior videoLira  stata nominata come “migliore voce femminile emergente R&B” per il METRO FM AWARDS 2007 avendo ottenuto una media di 500 passaggi alla settimana nei network nazionali con il singolo FEEL GOOD.Il brano Feel Good ha fatto da colonna sonora allo spot del Festival Internazionale del Jazz a Cape Town, dove Lira si  esibita come guest star (2006).Lira  stata lUospite principale dellUedizione 2007 del Festival Internazionale del Jazz a Cape Town.

Intervento a cura di:

Lorenzo Tiezzi