Questo sito contribuisce alla audience di

Al Sud il 40% dei laureati deve emigrare

E uno su 4 trova lavoro solo tramite conoscenze

Dal sito IlMessaggero.it

“Il 25% dei laureati al Sud, a tre anni dal termine degli studi, trova lavoro attraverso canali informali: in parole povere, per conoscenza, su segnalazione di parenti e conoscenti o perché prosegue un’attività familiare già esistente. I colleghi che invece si sono trasferiti al Nord e lì sono rimasti, trovano lavoro o tramite curriculum (25%) o concorso pubblico (15,8%).

Sono dati contenuti nello studio dello Svimez che sarà pubblicato sul prossimo numero della Rivista economica del Mezzogiorno. Secondo la ricerca, al Sud, nel 2004 è stato forte anche il numero di coloro che hanno fatto ricorso a concorsi pubblici (15%), mentre il collocamento pubblico e privato è servito rispettivamente solo all’1,7% e 2,3%.

I laureati meridionali più fortunati risiedono in Sardegna, con il 64% degli occupati. I più sfortunati sono in Molise, con solo il 39,9% degli occupati.

Emigra il 40% dei laureati. Quasi la metà dei laureati meridionali che a tre anni dal conseguimento del titolo di studio lavora è stata costretta, per trovare un impiego, a emigrare al Nord…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi

Le categorie della guida