Questo sito contribuisce alla audience di

Lavoro Killer

Ritmi infernali. Subappalti selvaggi. Incidenti nascosti. Norme di sicurezza ignorata. Così al Nord-est le imprese mettono a rischio la vita degli operai. Dalle multinazionali all'industria di Stato

Dal sito L’Espresso

“Quando le fabbriche si sfidano, bisogna obbedire e vincere. Gli operai muoiono anche così. Vittime collaterali di gare decise da manager con l’ansia di prestazione. Prendete il comunicato interno dell’Alcoa di Marghera, lo stabilimento veneziano della multinazionale americana dell’alluminio. È il messaggio finale, dopo 30 giorni con i nervi a fior di pelle.

Titolo: “Diario di bordo - ultimo atto”. Scrive un alto dirigente: “Vittoria! Abbiamo ottenuto il nostro primo obiettivo, da un mese sognavo di poter intitolare così il pezzo dell’ultimo giorno di competizione. Si tratta di una vittoria nostra prima di tutto perché abbiamo fatto un mese da incorniciare, e questo fa bene a noi e al nostro business: 0 infortuni, 7.919 tonnellate, 264 tonnellate al giorno… Record assoluto di tutti i tempi”.

È una gara tra laminatoi, lanciati come camion sull’autostrada. Lo stabilimento veneto si piazza terzo fra tutti gli impianti Alcoa nel mondo. Solo che gli autisti di camion che corrono troppo vengono fermati dalla polizia. Non i manager di una multinazionale. Così va l’Italia della produzione senza limiti. Così va Marghera, fucina simbolo del Nord-est, tre morti e un operaio sfigurato dall’acido solforico in sette giorni, contributo locale al bollettino nazionale di 123 vittime del lavoro, 123 mila 494 feriti e 3.087 invalidi da inizio 2008.

Quello che pesa non sono solo i numeri dell’ecatombe, ma il modello di eccellenza, così lo chiamano, che tutti devono seguire. Tutti: dagli scaricatori del porto ai carpentieri di Fincantieri, l’ultimo colosso di Stato dove lunedì 11 febbraio un elettricista è rimasto folgorato e quasi tutte le imprese di appalto fanno assunzioni fuorilegge…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link successivo. Ciao, Luigi

Le categorie della guida

Link correlati