Questo sito contribuisce alla audience di

Ora si può andare anche a scuola di ronda

Pronti per sedervi nuovamente nei banchi di scuola? A fare cosa? Ma come!!! A imparare ad essere dei perfetti rondisti con tanto di pettorina e licenza di telefonare alle forze dell’ordine se nel[...]

logo il giornale Pronti per sedervi nuovamente nei banchi di scuola? A fare cosa? Ma come!!! A imparare ad essere dei perfetti rondisti con tanto di pettorina e licenza di telefonare alle forze dell’ordine se nel quartiere vi sono delle emergenze.

Naturalmente si suppone che in questa scuola si insegni soprattutto a fare in modo che non siano le ronde a crearne. Di questo e altro si parla nel sito de Il Giornale. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Nasce la prima scuola di ronde. Per insegnare ai volontari come si fa sicurezza. Dopo l’approvazione del disegno di legge, partono le lezioni: il corso durerà in tutto 15 ore e prevede 3 ore di teoria e pratica alla settimana. Prima ora: psicologia.

Uno psicologo selezionerà gli iscritti e li seguirà fino alla fine dei corsi per capire se sono adatti o meno a praticare il «mestiere». Seconda ora: come si compila un verbale. Alla fine di ogni turno, i rondisti sono infatti tenuti a sintetizzare quanto accaduto su un modulo che verrà poi consegnato alla prefettura.

Terza ora: cos’è il rischio, come ci si approccia al pericolo, come si deve reagire in caso di attacchi verbali e provocazioni. La regola principale è sempre quella di placare gli animi e gettare acqua sul fuoco per prevenire scontri e risse…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Di seguito un sondaggio che durerà un mese dalla data di pubblicazione. Ciao, Luigi

Le categorie della guida