Questo sito contribuisce alla audience di

Progetto "Smart Inclusion" per i bambini in ospedale

L’attenzione verso i bambini lungodegenti è sempre benvenuta. Questo accordo è certo cosa buona e giusta e fa battere la grancassa. Le realtà dei centri urbani minori avranno un ritorno da[...]

Smart Inclusion L’attenzione verso i bambini lungodegenti è sempre benvenuta. Questo accordo è certo cosa buona e giusta e fa battere la grancassa. Le realtà dei centri urbani minori avranno un ritorno da questa iniziativa? Siamo in attesa.

Intanto il taglio occupazionale al personale della scuola, in molti casi non ha permesso di rinnovare l’attività degli insegnanti che operavano negli ospedali per seguire gli alunni che putroppo devono allontanarsi dalle classi e ricoverarsi.

Per sapere di più del progetto “Smart Inclusion” eccovi la parte introduttiva del dossier presente nel sito Governo.it

“É stato inaugurato il 15 settembre, presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, punto di riferimento a livello internazionale per la cura e la ricerca dei bambini e dei ragazzi, il progetto “Smart Inclusion”, realizzato grazie al sostegno del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, al supporto tecnologico di Telecom Italia e alla supervisione scientifica del CNR-ISOF di Bologna.

È la prima iniziativa in Italia che, da una parte, integra su un’unica piattaforma tecnologica servizi di tele-didattica, intrattenimento e gestione dei dati clinici…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Le categorie della guida