Questo sito contribuisce alla audience di

Vertice FAO: la lotta alla fame resta a digiuno di fondi

Raccontare una barzelletta… la stessa narrata al vertice dell’anno scorso, per poi parlare di fame nel mondo, può aiutare a “sdrammatizzare” una realtà dove muoiono di fame[...]

vertica fao Raccontare una barzelletta… la stessa narrata al vertice dell’anno scorso, per poi parlare di fame nel mondo, può aiutare a “sdrammatizzare” una realtà dove muoiono di fame oltre 17.000 bambini al giorno? Il nostro leader Silvio Berlusconi ha pensato di sì.

Nonostante gli sforzi del premier italiano la situazione al termine del vertice FAO e rimasta altrettanto drammatica visto che non si è deciso praticamente niente e niente ha superato la fase delle buone intenzioni. Di questo e altro si parla nel sito Unita.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Vogliono far scomparire la fame dal mondo. Ma non hanno fissato neppure una data simbolica entro cui raggiungere l’obiettivo. Nel documento finale, varato al termine del vertice Fao, non se ne trova traccia. Una lacuna che la dice lunga sulla difficoltà di dare concretezza alla lotta alla fame.

Lo stesso direttore generale della Fao Jacques Diouf, ammette: ne sono «rammaricato», ma del resto «non ho negoziato io il documento, anzi ne sono stato escluso».

Poi, quanto all’impegno finanziario, spiega: «Abbiamo un impegno a breve termine per mobilitare 20 miliardi di dollari» e «in due anni dobbiamo tirar fuori questa cifra»…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Le categorie della guida