Questo sito contribuisce alla audience di

L'alfabetizzazione motoria nella Scuola Primaria ''vale più di un oro olimpico''

Quando il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini, parlando di questa iniziativa afferma che: “E’ un progetto rivolto alle scuole elementari, anche perché in[...]

Logo Coni Quando il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini, parlando di questa iniziativa afferma che:

“E’ un progetto rivolto alle scuole elementari, anche perché in Italia sono le uniche che non prevedono l’insegnamento dell’educazione fisica. Esiste un problema di sedentarietà dei ragazzi e in questo modo diamo loro la possibilità di svolgere attività sportive”.

Non si può non essere d’accordo! Vorrei però capire se considera come qualcosa di insufficiente e quindi da integrare l’ora di “attività motoria” che, se la memoria non mi inganna, si svolge regolarmente nella Scuola Primaria ed è prevista dai suoi programmi con la denominazione “Corpo Movimento Sport“.

Se è così allora EVVIVA! Una sola ora è infatti poca cosa, ma sinceramente io la intendevo proprio come primo passo verso l’alfabetizzazione motoria e quindi di preparazione a maggiori performance future. Quindi quel che serve è un passo successivo di completamento in cui veramente si vada a integrare l’attività con esperti delle discipline sportive.

Ma forse sbaglio, come sono in errore quando ritengo che il problema vero non è come chiamare quella sola ora, ma la carenza di adeguate strutture in cui svolgerla. Di questo e altro si parla nel sito Coni.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini, il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Petrucci, e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega allo Sport, Rocco Crimi, hanno presentato questa mattina, nella sede del MIUR, il progetto “L’alfabetizzazione motoria nella Scuola Primaria”.

L’iniziativa si rivolge agli alunni delle scuole elementari, abbracciando la fascia d’età compresa tra i 6 e i 10 anni, quella decisiva per acquisire una buona capacità motoria…”


Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato.
Ciao, Luigi

Le categorie della guida