Questo sito contribuisce alla audience di

Per la didattica digitale il concorso "A scuola di innovazione"

E’ da tempo che tantissimi docenti, grazie al Web, mettono a disposizione dei colleghi le proprie conoscenze nella didattica digitale. Inutile fare esempi: tutti quelli che hanno un minimo di[...]

uomo computer E’ da tempo che tantissimi docenti, grazie al Web, mettono a disposizione dei colleghi le proprie conoscenze nella didattica digitale. Inutile fare esempi: tutti quelli che hanno un minimo di dimistichezza con l’informatica applicata alla didattica delle varie discipline, da anni attingono a piene mani da siti che offrono software free adatto ai diversi gradi di istruzione.

Tanti insegnanti appassionati di programmazione lo hanno fatto e continuano a farlo nel puro spirito di servizio e allo scopo di sopperire alla mancanza di “finanziamenti dall’alto” che avrebbero permesso alle scuole di avere tutto il software necessario alla propria attività. A questi va il nostro ringraziamento.

Che solo ora si giunga a proporre un’iniziativa ministeriale davvero rilevante e che aggreghi tanto lavoro di puro volontariato, pur nel colpevole ritardo, suppongo sia gradito a quanti in questi anni hanno elargito gratis tempo e conoscenze. Di questo e altro si parla nel sito PubblicaAmministrazione.net. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Il ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione insieme al ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con Forum Pa, ha indetto il premio “A scuola di innovazione” al fine di incentivare la didattica digitale a scuola con l’utilizzo di materiali multimediali.

La data di fine candidature è quella del 18 marzo. I progetti potranno essere presentati esclusivamente online al sito www.premioscuolainnovazione.it…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Le categorie della guida