Questo sito contribuisce alla audience di

Leggete la Bibbia! Firmato, Mariastella Gelmini

Mariastella Gelmini, ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca invita alla lettura della Bibbia a scuola

bibbiaSiamo alle solite. Ancora qualcuno crede che il cristianesimo:

“ha determinato la nascita della civiltà in cui viviamo e che parla ai cuori e alle coscienze di tutti”

Le statistiche ma soprattutto i comportamenti pubblici e privati sia dei comuni cittadini sia dei politici dicono altro.

Ma intanto il ministro è proprio convinto e afferma che:

“L’Occidente è stato edificato sugli insegnamenti del cristianesimo ed è impossibile, senza comprendere questa presenza, studiare la sua storia, capire la filosofia, conoscerne l’arte e la cultura”

Devo dedurre che prima di studiare la filosofia nel suo nascere, per esempio Socrate, si debba fare una puntatina a quanto andavano dicendo i Padri della Chiesa.

Ma la rappresentante del “Partito dell’Amore” (e non mi riferisco a quello di Cicciolina & C) crede giustamente che il cristianesimo è un’ottima base per sconfiggere l’odio.

Domanda: quale odio? L’odio di chi? Forse di coloro che leggono sistematicamente il Corano nelle scuole coraniche fin da piccoli e ne fanno da grandi il libro base per fondare uno Stato, con ogni strumento… violenza inclusa? Proviamo a leggere ancora:

“In una fase della storia che richiede il più ampio sforzo per sconfiggere l’odio, dobbiamo fare in modo che i nostri giovani siano consapevoli della propria identità per potersi confrontare con le altre e crescere e vivere nel rispetto reciproco”

Qualcosa non mi torna… sembra più un consiglio dettato dall’esigenza di creare paletti culturali al pensiero “altro” per evitarne contaminazioni.

Per queste cose credevo fosse sufficiente garantire uguali diritti nel contesto di uno stato laico. Veramente la nostra coscienza cristiana è così debole?

Vabbé, sicuramente i miei studi non sono all’altezza di quelli svolti dal ministro e certamente c’é qualcosa che mi sfugge o probabilmente ho mal interpretato le sue parole. Voi intanto date più di un’occhiata alla sua lettera; basterà cliccare il link correlato.

Le categorie della guida