Questo sito contribuisce alla audience di

Gli insegnanti protestano: no ai viaggi istruzione

Una originale forma di protestano dei docenti: niente disponibilità per viaggi di istruzione, visite didattiche e gite scolastiche.

liceo napoli L’idea è semplice: non rendersi disponibili ad accompagnare gli studenti per viaggi di istruzione, visite didattiche e gite scolastiche.

Perché farlo? Semplicemente per protesta contro quelle che sono le scelte del ministro Gelmini e non condivise.

E’ da notare che non sono eventi isolati ma diffusi sull’intero territorio italiano. Di certo ne risentirà la didattica, ma forse questo è un danno minimo rispetto a quanto sta avvenendo nella scuola.

Di questo e altro si parla nel sito TG24.sky.it. Di seguito la parte introduttiva dell’articolo:

“Niente gite scolastiche per metà degli studenti italiani. Lo stop è stato deciso da tanti insegnanti che hanno deciso di adottare questa inconsueta forma di protesta contro i “tagli” del ministro Gelmini.

A confermare il blocco di viaggi di istruzione e visite didattiche è un sondaggio di Skuola.net al quale hanno risposto quasi 1400 studenti di tutta Italia…”

Per continuare la lettura, basterà cliccare il link correlato. Ciao, Luigi

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Tuareg62

    11 Dec 2010 - 08:57 - #1
    0 punti
    Up Down

    Volevo segnalare, a proposito del blocco dei viaggi di istruzione, un sito http://controriformadocentiarrabbiati.jimdo.com/ dove sono state raccolte e pubblicate le delibere di molti Collegi dei Docenti di varie parti d’italia, nelle quali, in modo diverso, si esprime il fermo dissenso a quello che sembra un inarrestabile processo di distruzione della scuola pubblica.

    Se volete far crescere la protesta, inviate altri documenti, che attestino le decisioni prese all’interno delle vostre scuole.

Le categorie della guida