Questo sito contribuisce alla audience di

La settimana della Donazione e del Trapianto d'Organi

Arrivata alla terza edizione, anche quest'anno si propone di diffondere la cultura della Donazione e del Trapianto.

Due persone al giorno muoiono in attesa di un organo per un trapianto.

Tenendo presente questo dramma nel 1998, è stata indetta, con Decreto del Consiglio dei Ministri, la Prima Giornata Nazionale della Donazione e del Trapianto d’Organi. Da allora obiettivo della Giornata, che quest’anno si “dilunga” per una settimana, dal 18 marzo al 25, è di informare e sensibilizzare tutte le Istituzioni e l’opinione pubblica sul delicato tema del trapianto di organi.

Il trapianto di organi è uscito da tempo da una fase sperimentale ed è diventato una normale prassi terapeutica. Purtroppo, fra tutti i Paesi europei, l’Italia è quello che, insieme alla Grecia, meno contribuisce alla donazione di organi, con una percentuale di donazioni per milione di abitanti, molto al di sotto della media europea.

E’ per questo che durante questa settimana, associazioni, istituzioni, enti. associazioni sportive collaborano per diffondere l’idea che:
Trapianto è una parola che vale la vita.

Questa settimana è servita a fare un bilancio annuale della attività di informazione e sensibilizzazione della popolazione italiana su questo tema, oltre che servire da stimolo a proseguire, negli anni futuri, verso una campagna di vera e propria responsabilizzazione di larghi strati della popolazione su una tematica così importante di solidarietà diffusa che deve vedere le Istituzioni schierate in prima linea, insieme alle Associazioni di Volontariato, nel porre in pratica un opera di doverosa e corretta informazione sul tema della Donazione e del Trapianto.