Questo sito contribuisce alla audience di

Perchè donare il sangue del cordone ombelicale

Il cordone ombelicale, che normalmente viene gettato, contiene sangue ricco di cellule staminali, le stesse del midollo osseo, che possono aiutare tante persone malate...

Una donna che decide di donare quel sangue offre a tante persone malate una speranza in più di guarire e tornare alla vita.

Cosa c’è nel sangue del cordone ombelicale?

Le cellule staminali, identiche a quelle presenti nel midollo osseo, sono capaci di generare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine: gli elementi fondamentali del nostro sangue.
Circa il 40-50% dei pazienti affetti da leucemia e linfomi, per i quali è necessario il trapianto di midollo osseo, non dispone di un donatore compatibile nell’ambito familiare o nei registri internazionali dei donatori volontari di midollo osseo.
Il sangue del cordone ombelicale può sostituire il midollo per il trapianto.

Come avviene il prelievo del sangue?

Si tratta di un’operazione semplice e rapida, che non procura alcun rischio e sofferenza al neonato, perchè avviene quando il cordone è già stato reciso. Il prelievo consiste nell’aspirare il sangue dal cordone ombelicale per poi raccoglierlo in una sacca sterile. La sacca viene poi inviata alla Banca del cordone ombelicale per le analisi e la crioconservazione in speciali contenitori a 190° sotto zero.

Perchè serve il consenso della donna per la donazione?

Il sangue del cordone ombelicale può essere usato per il trapianto solo se è privo di agenti infettivi ed è necessario quindi effettuare dei controlli oltre che sullo stesso sangue anche sulla donna che partorisce. Si tratta solo di due prelievi di sangue: uno al momento del parto e uno sei mesi dopo. La donna deve perciò dare il suo consenso alla donazione e la sua disponibilità a sottoporsi alle analisi di controllo.

Perché ADISCO?


L’Associazione Donatrici Italiane Sangue del Cordone Ombelicale è nata nell’ottobre 1995 come associazione di donne disposte a donare, dopo il parto, il sangue del cordone ombelicale che sarebbe altrimenti gettato via, ed è aperta a chiunque voglia sostenere le sue iniziative. I suoi obiettivi sono:

Promuovere la donazione di sangue del cordone ombelicale e renderla possibile su tutto il territorio nazionale;
Raccogliere fondi per la ricerca al fine di sviluppare completamente le enormi potenzialità dell’impiego di sangue del cordone ombelicale nei
trapianti;
Consentire la nascita e lo sviluppo della rete di Banche di sangue del cordone ombelicale sul territorio nazionale.