Questo sito contribuisce alla audience di

Il rispetto è un esercizio bidirezionale

Ti capita mai di adattare il tuo modo di esprimerti di fronte a chi ha dei problemi riguardo alla tua sessualità?

Come vivresti se nessuno al mondo facesse caso a quello che fai, a quello che
dici, a come ti vesti, a come ti comporti, a come spendi i soldi…o al fatto
che ami una donna?

Ogni volta che cerchi di essere un po’ meno te stessa per ‘meritare’
approvazione, amore e rispetto o anche solo per non entrare in contrapposizione,
stai permettendo che altri decidano al tuo posto come ’sia meglio’ che tu ti
comporti per essere amata, rispettata e apprezzata.

Se anche ti sembra di rendere felice qualcuno, lo fai a scapito del tuo
spazio interiore, sacrificando pezzetti della tua individualità e del tuo modo
di essere.

A volte le persone non sono consapevoli dello sforzo che stai facendo per
compiacerli, oppure danno per scontato di poterti imporre il loro modo di vedere
le cose.

Non pensi di aver diritto a giudicare tu stessa come sia il caso di condurre
la tua vita?