Questo sito contribuisce alla audience di

Parlare di omosessualità senza fare le solite figure

Ci sono circostanze, abbastanza tipiche, in cui la presenza di una o più donne che amano donne scatena dinamiche piuttosto deprimenti. L'equivoco di fondo è il seguente...

Per evitare intoppi, lo spiego con un esempio in cui tutti possono
identificarsi, dove ‘viaggio bellissimo’ sta per ‘lesbismo’.

Immaginate di aver intrapreso un viaggio bellissimo e di tornare a casa, con
molte cose da raccontare. Incontrerete mille persone, che vi chiederanno
qualcosa sul viaggio o a cui vorrete raccontare della vostra esperienza.

- Qualcuno farà domande per cortesia, qualcuno per noia, qualcuno perché gli
interessa veramente; qualcuno chiederà di curiosare tra le foto. Oppure si
limiteranno ad ascoltare, cercheranno di soppesare i pro e i contro, vi faranno
i conti in tasca, ci saranno domande per capire meglio, per imparare qualcosa. A
qualcuno non interesserà parlare del viaggio, ma di cose laterali come
l’abbonzatura, le scarpe che avete usato o la vostra pettinatura. Qualcuno non
vorrà nemmeno sentirne parlare, oppure vi giudicherà automaticamente, per
partito preso.

- Anche se voi state raccontando dello stesso viaggio, le mille persone
capiranno e immagineranno cose diverse, perché ognuno interpreta le cose a modo
suo, in base a quel che sa, non sa, o crede di sapere, sul viaggio bellissimo.

- Anche se raccontate dello stesso viaggio, a volte avrete tanto da dire, a
volte sarete di corsa e frettolosi, a volte avrete tantissimo tempo e pazienza,
a volte sarete stanchi, a volte felici o tristi, a volte preferireste fare altro.

- Potrebbe piacervi raccontare il viaggio bellissimo ad amici e conoscenti
con cui siete in sintonia, piuttosto che a una persona qualsiasi che appena vi
incontra vi chiede del viaggio; a una cena o in pizzeria potreste trovare
divertente tenere banco sul viaggio bellissimo oppure seccarvi che il viaggio
bellissimo sia sempre, dopo anni, una materia accesa di discussione come il
primo giorno.

- Alcune domande saranno sempre uguali (e alla lunga vi annoieranno), alcune
saranno interessanti e stimolanti, altre sciocche e irrilievanti, alcune
tradiranno ignoranza o pregiudizio (e potrebbero risultare offensive nei vostri
riguardi anche se chi le fa non se ne rende conto), da alcune domande imparerete
qualcosa su di voi e sugli altri.

Sto completando un elenco sintetico delle cose da fare e da evitare, che
presto pubbilcherò in queste pagine. La prima della lista è:

Prima di aprir bocca, rovescia la situazione e pensa a come reagiresti TU se
qualcuno ti rivogesse questa domanda o affermazione sul TUO viaggio
bellissimo?