Questo sito contribuisce alla audience di

Le teorie delle donne

La psicanalista Manuela Fraire analizza lo stato di crescita della condizione femminile dagli anni Settanta a oggi

Manuela Fraire è psicanalista della Società Italiana di Psicanalisi e ha pubblicato numerosi saggi di taglio filosofico e psicanalitico su numerose riviste specializzate.

Nel suo Lessico politico delle donne: teorie del femminismo, edito dalla Franco Angeli, rinnova oigni volta l’appuntamento con la riflessione. La collana è apparsa completa nel 2002, perchè in realtà i libri in totale sono sei. Noi ci soffermeremo solo sul uno, raccogliendo l’invito della studiosa a meditare sul cambiamento della figura femminile dagli anni Settanta a oggi.

I sei volumi del lessico esaminano tutti la storia della donna sullo sfondo del cambiamento politico italiano. Questo sulle teorie del femminismo parte proprio dal rapimento di Aldo Moro.

Si parla di teorie e non di teoria, perchè già l’autrice del lavoro si propone al lettore da un punto di vista critico. Ci sono tutti i limiti nel parlare di una sola teoria, e invece usandone il termine al plurale è possibile liberarsi da un unico e ingessato punto di vista. Come si può leggere anche dal sito, a cui si può far riferimento per saperne di più sull’autrice, Manuera Fraire si è assunta la responsabilità di mettere a confronto la donna sotto i suoi mille aspetti e tirandone fuori le potenzialità.

Una crescita che doveva avvenire conquistando il mondo delle relazioni esterne, ma partendo dalla diffusione del dibattito all’interno dei gruppi di lavoro che man mano acquistavano una loro autocoscienza.

Link correlati