Questo sito contribuisce alla audience di

Videointerviste 2004 su RadioSNJ

Sono presenti online simpatiche Videointerviste , visitando il sito di RadioSNJ potrete vedere ed ascoltare Fabio Boccanera , Oreste Lionello , Chiara Colizzi , Massimo Rossi , Massimo De Ambrosis , Cristina Boraschi , Vittorio Guerrieri , Roberta Greganti e Raffaele Fallica

E’ possibile seguire online il Festival “Voci nell’ombra” ( si svolge ogni anno nel mese di settembre a Finale Ligure ) su RadioSNJ , prima webradio ufficiale italiana che trasmette in diretta streaming audio-video sul proprio sito questo importante Festival.

Sul sito ufficiale della Radio potrete vedere e ascoltare simpatiche interviste realizzate nel 2004 ad alcuni bravissimi doppiatori ecco qualche anticipazione:

Fabio Boccanera ci parla dei problemi nel doppiare film afroamericani , problemi legati allo slang dove bisogna usare meno tecnica ma più istinto e stare attenti nel non cadere in inflessioni dialettali proprie. Ci parla della passione per Bob Marley , di come un tempo i doppiatori , prima di doppiare , vedessero per intero il film mentre oggi , per questioni di tempo, si vedano solo le scene da doppiare. Secondo Fabio , se l’attore americano è bravo il doppiaggio è più semplice, si cita Johnny Depp . Esistono difficoltà reali nel doppiare il cartone animato rispetto ad un film . Inoltre si parla del fatto che gli attori americani stessi ci tengano a sapere da chi vengano doppiati in Italia , e si accenna alla difficoltà nel doppiare attori italiani rispetto a quelli stranieri.

Oreste Lionello ci parla del mondo del doppiaggio citando Carlo Romano, Gazzolo. Il mestiere del doppiatore: impegnativo, coinvolgente,serio , difficile, “devi essere bravo subito” e per far ciò ci vogliono vent’anni di attività.

Chiara Colizzi ci parla dei suoi esordi , del piacere nel doppiare Nicole Kidman e della passione per le canzoni di Fabrizio De Andrè .

Massimo Rossi lusingato ed emozionato per l’intervista e amante di Internet , ci parla del doppiaggio su Sean Penn , dell’importanza di riascoltarsi durante un turno per poi correggersi; “la comicità nasce dalla drammaticità”, si parla del suo lavoro in Terence (Candy Candy ) e Andrè (Lady Oscar) ma anche in film più impegnati per poter dare comunque una emozione come scopo finale in un clima lavorativo industriale e meno artigianale come era in passato. “L’adattatore dovrebbe essere anche attore…. il direttore dovrebbe essere anche “psicologo” …”

Massimo De Ambrosis: voce di “Edward Norton , un attore completo” “American History X , il mio film preferito” ; “Matthew Perry è il mio divertimento…”. “se un attore piange non puoi piangere veramente devi affrontarlo tecnicamente ed emozionalmente” “Futura? Carino, divertente e ironico”

Cristina Boraschi: “sono una bella favola , nonostante le leggende che vogliono al doppiaggio solo parentele famose … ho iniziato a 25 anni senza alcuna parentela nel settore … ” “Volevo fare la regista” , ho iniziato come assistente al doppiaggio” . Cristina è la voce italiana ad esempio di Julia Roberts. “Pretty Woman, un film che funziona” ma la ritroviamo anche come direttore di doppiaggio. “Adoro la lingua francese , gli attori francesi hanno un modo più carico di recitare ma va rispettato , adoro la Francia”

Vittorio Guerrieri & Roberta Greganti: Roberta ci racconta di due premi vinti , uno della critica e uno del pubblico “il critico apprezza la sfumatura , il pubblico segue il cuore” e poi dice “vengo dal teatro, una esperienza molto forte … vivo tanto il personaggio , mi hanno fatto piacere i complimenti di Giancarlo Giannini ma anche dei fonici e del pubblico che a volte mi telefona… la dizione non basta è importante non mangiarsi le parole ma cosa più importante è quando sei con l’anima e col cervello nel personaggio. A fine intervista una simpatica scenetta tra Vittorio e Roberta

Raffaele Fallica : ” Non si può essere doppiatori senza essere attori” Si cita Star Treck, McCoy. Una storia gloriosa il doppiaggio a Milano “Calimero, Capitan Harlock…” Differenze tra Roma e Milano …una rivalità simpatica, Roma , maestri di doppiaggio cinematografico , i romani avevano il cinema in casa… i milanesi non sono da meno …la pubblicità è nata a Milano”