Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista esclusiva a Silvia Monelli

" Quando, prima di dedicarmi solo alle direzioni , facevo doppiaggio come attrice , mi è stata molto utile Melina Martello, che è un’attrice straordinaria e una persona splendida." Intervista a cura di Marco Bonardelli

MARCO: Lei è adattattrice e direttrice di doppiaggio e svolge dunque due attività che le hanno dato l’opportunità di lavorare su film e serie televisive importanti. Come ha iniziato a lavorare in questo settore?

SILVIA: “Dopo tante tournèe teatrali, l’ho trovato un lavoro nuovo e interessante.”

MARCO: Spesso il lavoro del dialoghista viene criticato per diverse ragioni: troppa libertà negli adattamenti, banalizzazione del contenuto originale e a volte, addirittura, gravi strafalcioni grammaticali. Secondo il suo punto di vista quali sono le effettive difficoltà in questo lavoro?

SILVIA: “Sono molte. Si deve rispettare l’originale e spesso con l’inglese, che è molto più sintetico dell’italiano, bisogna fare i salti mortali per sintetizzare senza togliere il senso. Bisogna rispettare il ritmo dell’attore e cercare di far coincidere le labiali fin dove è possibile. (Certo non si può far coincidere “dad” con “papà”.) E poi si deve usare un italiano corretto, senza dimenticare i congiuntivi, come purtroppo accade sempre più spesso ormai dovunque: basta ascoltare i nostri politici!”

MARCO: Si dice spesso che il doppiaggio, rispetto a quanto accadeva anni fa, è cambiato; e , secondo qualcuno , in peggio. Lei che idea ha a riguardo?

SILVIA: “Non sono d’accordo. Certamente è cambiato come sono cambiati i tempi. Il linguaggio è più spregiudicato e disinvolto, ma esattamente come è il cinema moderno, che è indubbiamente diverso da quello dei telefoni bianchi. Ma rimane il fatto che come doppiaggi siamo considerati i migliori.”

MARCO: Doppiatori affermati e nuove leve hanno espresso, in determinate occasioni, riconoscenza nei confronti dei loro maestri, dei professionisti cioè che hanno insegnato loro i crismi del doppiaggio. C’è qualche doppiatore al quale lei è particolarmente riconoscente?

SILVIA: “Quando, prima di dedicarmi solo alle direzioni, facevo doppiaggio come attrice, mi è stata molto utile Melina Martello, che è un’attrice straordinaria e una persona splendida.”

MARCO: Ringrazio Silvia Monelli a nome mio e di Daniela per la gentilezza, la disponibilità e la grande competenza che ha messo al servizio dell’intervista. E non nascondo la mia felicità e soddisfazione per aver potuto fare qualche domanda a una mia prestigiosa concittadina. :-)

INTERVISTA A CURA DI MARCO BONARDELLI