Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista esclusiva a Sandra Di Meo

" ... Avrò l'onore di essere accanto a grandi colleghi della radio e pensare di far parte di questa rosa privilegiata mi risulta ancora incredibile, a distanza di alcuni mesi dall'invito ricevuto da Alessandro Sorrentino e Tonino Luppino. Sarà per me una grandissima emozione, e un onore ancora maggiore poter essere presente ... Ad Alessandro Sorrentino e Tonino Luppino ... grazie di cuore per la fiducia e la stima dimostrata. A Scario a "DJ sotto le stelle", avrò modo di sottolineare quanto mi abbiano fatta sentire importante ... col tempo mi sono accorta che l'orecchio teso alla radio da tutta una vita mi ha insegnato tutto quello che , poi , sono oggi. Dopo 10 anni penso di poter davvero fare ancora tanta strada, se ci sarà sempre qualcuno disposto a darmene la possibilità, ma sono anche orgogliosa di dove sono arrivata da sola. Solo da poco ho avuto finalmente la possibilità di frequentare qualche sala di doppiaggio, conoscere dei grandi doppiatori ... Il mondo del doppiaggio respira a Roma , e un pò a Milano; non essere presente in maniera fissa in queste città mi impedisce, per ora, di bussare ad oltranza a quelle porte che potrebbero darmi una chance. E questo è ciò che dovrei fare ... insistere ... insistere ... insistere ... I professionisti che preferisco? Tanti ... troppi ... Luca Ward, l'indimenticato Ferruccio Amendola, Cristina Boraschi, Roberto Chevalier, Simone Mori, Sergio Matteucci ... A tutti i miei amici, perchè i miei ascoltatori sono per me amici, ribadisco un concetto sottinteso in ogni puntata di programma alla radio: farò di tutto per non deludere voi e la mia passione per questo lavoro ... "

DANIELA: La radio sarà la protagonista indiscussa a Scario (SA), nei
giorni 14 e 15 luglio prossimi sotto la direzione artistica di Alessandro
Sorrentino affidatagli dal General Manager Tonino Luppino ( Abbiamo avuto il piacere di intervistare entrambi per superEva ).
Un grande
programma con nomi prestigiosi tra i quali il suo … che emozione sarà ?

SANDRA: Mi fa sorridere questa domanda e forse mi imbarazza un pò … lei ha
detto “nomi prestigiosi” … è vero, avrò l’onore di essere accanto a grandi
colleghi della radio e pensare di far parte di questa rosa privilegiata mi
risulta ancora incredibile, a distanza di alcuni mesi dall’invito ricevuto
da Alessandro Sorrentino e Tonino Luppino. Sarà per me una grandissima
emozione, e un onore ancora maggiore poter essere presente ad una
manifestazione che fa luce sul mondo grazie al quale “io esisto”.

DANIELA: Leggendo il sito “djsottolestelle.it” lei afferma “Mi piace
confrontarmi con gli altri, conoscere le persone, fare domande, capire chi
è diverso da me … ma anche … dormire, mangiare … fare la radio,
doppiare … insomma, ce n’è per tutti …”.
Cos’altro vorrebbe aggiungere?

SANDRA: Aggiungerei che la mia non è curiosità, anzi, di indole sono
piuttosto riservata e rispettosa degli spazi altrui, ma sono affascinata
dalle eccezionalità fuori di me. Spero di non smettere mai di osservare e di
cogliere quello che ho intorno. Mi insegna molto. Soprattutto la tolleranza.

DANIELA: Ci racconta qualcosa della sua fomazione come speaker? E
riguardo al doppiaggio ? Ha dei modelli a cui si rapporta ? Che tipo di
personaggio o attrice straniera le piacerebbe doppiare e perchè? Quali
attori doppiatori professionisti la emozionano?

SANDRA: E’ nato tutto quasi per caso ascoltando lo spot di un corso di
dizione che per me fu proprio come … un richiamo. La dizione
in sè non fu la cosa più importante che appresi: sono nata a Roma da una
mamma con dizione quasi perfetta già di suo e questo mi ha agevolata molto;
ma durante il corso sono entrata in contatto, per la prima volta , col mondo
della comunicazione e ho intuito che in quella direzione doveva proseguire
la mia strada. Da lì in poi è stata tutta gavetta … esperienze di vario
genere, tutte importanti per la mia crescita, tanta determinazione e
testardaggine. Non ho mai avuto un maestro,
il chè in certe occasioni mi demoralizzava, perchè temevo di non cogliere
gli eventuali errori da correggere, ma col tempo mi sono accorta che
l’orecchio teso alla radio da tutta una vita mi ha insegnato tutto quello
che, poi , sono oggi.
Dopo 10 anni penso di poter davvero fare ancora tanta strada, se ci sarà
sempre qualcuno disposto a darmene la possibilità, ma sono anche orgogliosa
di dove sono arrivata da sola.
La cosa curiosa è che quel fantomatico corso mi illuminò sul mondo del
doppiaggio, che divenne per me un obiettivo, prima o poi, da raggiungere, ma
per una serie di corcostanze accantonai il sogno temporaneamente e decisi
nel frattempo di dedicarmi alla radio, della quale mi sono innamorata subito
e mai più staccata.
Solo da poco ho avuto finalmente la possibilità di frequentare qualche sala
di doppiaggio, conoscere dei grandi doppiatori. Purtroppo mi limita molto la
mia radice napoletana. Il mondo del doppiaggio respira a Roma, e un pò a
Milano; non essere presente in maniera fissa in queste città mi impedisce,
per ora, di bussare ad oltranza a quelle porte che potrebbero darmi una
chance.
E questo è ciò che dovrei fare … insistere … insistere … insistere … perchè il
mondo del doppiaggio è bello dal di fuori, ma davvero ostile per chi vuole
farsi conoscere.
Se un giorno riuscissi a guadagnarmi il diritto di doppiare qualche attrice,
mi
piacerebbe certamente un personaggio giovanile … fresco … dai toni solari. Non
ho una attrice ideale da
doppiare, piuttosto ho sempre sognato di essere un nome nei titoli di coda
dei grandi film: una doppiatrice punto e basta.
I professionisti che preferisco? Tanti … troppi … Luca Ward,
l’indimenticato
Ferruccio Amendola, Cristina Boraschi, Roberto Chevalier, Simone Mori,
Sergio Matteucci … e ancora altri …

DANIELA: Originale , con testi significativi , parole accattivanti e
divertenti parliamo della sua presentazione in audio sul suo sito
personale “sandradimeo.it” … una demo contenente tutta la sua abilità
nel cimentarsi come voce in possibili documentari , alla radio , al
doppiaggio … a nostro avviso molto convincente oltre alla bellezza della
voce in sè … a quando il grande passo verso le sale di doppiaggio ?
Oppure in quale campo le piacerebbe veramente affermarsi o sperimentare ?

SANDRA: Grazie! Sono lusingata da tutti questi complimenti. Come detto
prima spero di riuscire, prima o poi, a trovare chi
vorrà darmi una possibilità nel doppiaggio. Ma se non dovesse accadere spero
di non perdere mai e poi mai il contatto diretto con la gente che solo la
radio mi dà da 10 anni e poi spero davvero di incrementare il mio lavoro di
speaker pubblicitaria. Per intenderci mi piacerebbe tanto diventare una di
quelle voci che ascoltate più o meno tutti i giorni negli spot più famosi in
circolazione.

DANIELA: “Penso … e nella mia voce ci verso anche l’anima … se non si
pensa la parola è musica che non suona”
, una piccola ma significativa
frase estrapolata dal suo file audio di presentazione. Cosa vorrebbe
aggiungere a questo pensiero ?

SANDRA: Ad onor del vero va detto che i testi del demo che si può ascoltare
sul mio sito ( in via di costruzione ) non sono miei, ma di un mio “fan” che
ha messo per iscritto le sensazioni che gli comunicava la mia voce nelle sue
varie
sfumature. Aggiungo, per chi non mi ha mai ascoltata alla radio o come voce
fuori campo di documentari o film o soap, che in quelle parole è
sintetizzato esattamente quel che mi sforzo di fare ogni giorno:
dare voce al pensiero e all’anima. Penso sia questo il motivo per cui
qualcuno mi ha definita “drogata di radio e di parola”, non sò smettere.

DANIELA: La ringraziamo per la sua gentilezza e infine chiediamo , se
vorrà , di anticiparci qualche suo prossimo progetto o lavoro in campo
artistico e di lasciare un simpatico messaggio a tutti i suoi estimatori
sparsi per la rete.

SANDRA: Il mio prossimo progetto consiste nel diventare una professionista.
Nel lavoro e nella vita. Partendo da dove sono e puntando sempre ad un
obiettivo ambizioso, ma raggiungibile.
A tutti i miei amici, perchè i miei ascoltatori sono per me amici, ribadisco
un concetto sottinteso in ogni puntata di programma alla radio: farò di
tutto per non deludere voi e la mia passione per questo lavoro.
E una piccola aggiunta doverosa. Ad Alessandro Sorrentino e Tonino Luppino:
grazie di cuore per la fiducia e la stima dimostrata. A Scario a “DJ sotto
le stelle”, avrò modo
di sottolineare quanto mi abbiano fatta sentire importante.