Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Fabio alias Sacro Leo

" ... Un bambino di circa 9-10 anni cominciò a riconoscere una voce, poi un'altra e a identificarla con un personaggio e così via, dopodiché scattava automaticamente il gioco "dove ho già sentito questa voce?" ... il doppiaggio per il mistero che lo circonda, specie su un bambino, esercita un certo fascino. Per quanto riguarda i miei interpreti preferiti ... fra i più "giovani" sicuramente Francesco Bulckaen (voce di Matt Damon e, soprattutto per me, di David Boreanaz nelle serie "Buffy" ed "Angel"), Fabio Boccanera (voce di tantissimi attori fra cui Ben Affleck e Johnny Depp che si divide con l'altrettanto bravo cugino Riccardo Rossi), Simone D'Andrea (voce di Colin Farrell in alcuni film come "Alexander" e di Brandon Routh nel recente "Superman Returns" nonché di tantissimi personaggi animati come Trunks in Dragon Ball Z), Niseem Onorato (voce di Jude Law, l'ho apprezzato molto anche su Eric Bana in "Troy" e nelle serie TV "Buffy" e "The O.C."), Francesca Fiorentini (Gwyneth Paltrow in buona parte dei suoi film, la ricordo anche come la Cordelia di "Buffy" ed "Angel") Chiara Colizzi (perfetta interprete per Nicole Kidman, Uma Thurman, Kate Winslet e tantissime altre) Ilaria Latini (la nostra Katie Holmes / Joey Potter di "Dawson's Creek") fra le vecchie glorie non posso non citare Roberto Chevalier (per me resta sempre Tom Cruise anche se gliel'hanno tolto), Tonino Accolla (Eddie Murphy e il mitico Homer Simpson), Luca Ward (il nostro talentuoso gladiatore), Fabrizio Pucci (fra i tantissimi personaggi che mi sono piaciuti ricordo sicuramente l'attore Hugh "Wolverine" Jackman nella trilogia degli "X-Men") Dario Penne (l'istrionico interprete di Anthony Hopkins e indimenticabile su Gary Oldman in "Dracula di Bram Stoker"), Paolo Buglioni (un immenso Nick Nolte, specie in "Addio al re") ed Emanuela Rossi (una voce calda che valorizza tantissime attrici come Michelle Pfeiffer) ... "

DANIELA: Fabio, ci racconti qualcosa di te, sappiamo che frequenti il Liceo Turistico, che sei il creatore del sito CdZ Millennium, dedicato a Saint Seiya - I Cavalieri dello Zodiaco e che sei forse il più giovane collaboratore del sito “Il Mondo dei doppiatori” di Antonio Genna …

FABIO: Ho 18 anni, mi sono diplomato quest’anno al Liceo Turistico. Sono il creatore di CdZ Millennium, che considero una sorta di tributo ad un anime/manga che ho sempre amato sin da piccolo, e nel tempo libero oltre a dedicarmi alle uscite con gli amici (e le amiche), faccio un po’ di fitness e sono un appassionato di musica e cinema. Collaboro inoltre con piacere, come da te ricordato, con il buon Antonio Genna: da ormai quasi 3 anni gli invio settimanalmente aggiunte e segnalazioni varie per le schede presenti nel suo completissimo database.

DANIELA: Come nasce la passione per il doppiaggio? Quali attori e attrici reinterpreti ami particolarmente e per quali motivi?

FABIO: Seguendo vari cartoni animati, un bambino di circa 9-10 anni cominciò a riconoscere una voce, poi un’altra e a identificarla con un personaggio e così via, dopodiché scattava automaticamente il gioco “dove ho già sentito questa voce?”. E poi il doppiaggio per il mistero che lo circonda, specie su un bambino, esercita un certo fascino.
Per quanto riguarda i miei interpreti preferiti devo dire che ne ho molti: fra i più “giovani” sicuramente Francesco Bulckaen (voce di Matt Damon e, soprattutto per me, di David Boreanaz nelle serie “Buffy” ed “Angel”), Fabio Boccanera (voce di tantissimi attori fra cui Ben Affleck e Johnny Depp che si divide con l’altrettanto bravo cugino Riccardo Rossi), Simone D’Andrea (voce di Colin Farrell in alcuni film come “Alexander” e di Brandon Routh nel recente “Superman Returns” nonché di tantissimi personaggi animati come Trunks in Dragon Ball Z), Niseem Onorato (voce di Jude Law, l’ho apprezzato molto anche su Eric Bana in “Troy” e nelle serie TV “Buffy” e “The O.C.”), Francesca Fiorentini (Gwyneth Paltrow in buona parte dei suoi film, la ricordo anche come la Cordelia di “Buffy” ed “Angel”) Chiara Colizzi (perfetta interprete per Nicole Kidman, Uma Thurman, Kate Winslet e tantissime altre) Ilaria Latini (la nostra Katie Holmes / Joey Potter di “Dawson’s Creek”) fra le vecchie glorie non posso non citare Roberto Chevalier (per me resta sempre Tom Cruise anche se gliel’hanno tolto), Tonino Accolla (Eddie Murphy e il mitico Homer Simpson), Luca Ward (il nostro talentuoso gladiatore), Fabrizio Pucci (fra i tantissimi personaggi che mi sono piaciuti ricordo sicuramente l’attore Hugh “Wolverine” Jackman nella trilogia degli “X-Men”) Dario Penne (l’istrionico interprete di Anthony Hopkins e indimenticabile su Gary Oldman in “Dracula di Bram Stoker”), Paolo Buglioni (un immenso Nick Nolte, specie in “Addio al re”) ed Emanuela Rossi (una voce calda che valorizza tantissime attrici come Michelle Pfeiffer).

DANIELA: Vogliamo fare in modo che emittenti giovani e nazionali trasmettano il nostro format dedicato al doppiaggio e agli aspiranti attori doppiatori, cosa pensa riguardo a ciò un giovanissimo come te? Ti piacerebbe assistere a trasmissioni di questo tipo? Cosa vorresti vedere?

FABIO: Sarebbe una iniziativa splendida se riuscisse a concretizzarsi e altrettanto potervi assistere, in modo da conoscere il lato umano degli attori doppiatori, la dedizione e l’impegno che ci mettono ma anche le condizioni e i tempi con cui sono chiamati a lavorare.

DANIELA: Parlando de “I cavalieri dello zodiaco” cosa puoi dirci riguardo al doppiaggio, quali attrici o attori doppiatori ti hanno impressionato favorevolmente? E riguardo alla trama, cosa ti ha colpito?

FABIO: Il doppiaggio de “I Cavalieri dello Zodiaco”, come molti sapranno, ha fatto epoca. L’edizione italiana, diretta dall’ahimé scomparso Enrico Carabelli, è stata impreziosita da dialoghi epici con talvolta citazioni letterarie (Dante, Foscolo) che ha reso la serie ancor più magica di quanto già fosse. Ovviamente questo doppiaggio ha i suoi pro (appunto dialoghi epici anche se non del tutto fedeli all’originale) e contro (nomi italianizzati e talvolta errori di traduzione). Fra gli interpreti che vi hanno preso parte vorrei ricordare il cast principale perché ognuno di loro ha saputo rendere al meglio il proprio personaggio e quindi: Ivo De Palma (Pegasus), Marco Balzarotti (Sirio il Dragone), Luigi Rosa (Crystal il Cigno), Andrea De Nisco (Andromeda), Tony Fuochi (Phoenix) e Dania Cericola (Lady Isabel / Atena). Fra i personaggi minori ricordo con piacere altri che ci hanno regalato grandi emozioni: Orlando Mezzabotta (Cancer), Enzo Tarascio (Arles), Giorgio Melazzi (Damian), Maurizio Scattorin (Orion) ed Enrico Carabelli negli svariati ruoli che ha ricoperto nella serie come Mur, il maestro dei 5 picchi, Scorpio, Pisces e Mime. Riguardo alla trama di sicuro mi ha colpito il fascino della mitologia greca, nordica e orientale unito a quello delle costellazioni e soprattutto i valori positivi che vengono trasmessi: amicizia, lealtà, coraggio e spirito di sacrificio.

DANIELA: Quali ambizioni hai per il futuro? Al nostro collega che cura la guida dedicata ai cartoni animati hai ammesso, in occasione di un’altra intervista, che hai tanti sogni nel cassetto. Puoi rivelarcene qualcuno?

FABIO: Di sicuro quello di riuscire a far qualcosa di buono nella vita. Poi, quello di entrare all’Università (facoltà di scienze motorie o, se dovesse andare male, di lingue) e tutto ciò che ne può venir dopo…

DANIELA: Ti ringraziamo per la tua gentilezza e infine puoi lasciare un messaggio a tutti gli appassionati di doppiaggio e in particolare di Saint Seiya - I Cavalieri dello Zodiaco che seguono il tuo sito?

FABIO: Grazie a voi per questa opportunità e per la bella chiacchierata, spero di non essermi dilungato troppo. Saluto con affetto tutti gli appassionati di doppiaggio che per me sono speciali e ovviamente quelli di Saint Seiya che considero quasi fratelli e ai quali prometto, anche se l’ho fatto più volte, non appena mi sarà possibile riprenderò a lavorare per CdZ Millennium con una versione definitiva e rinnovo l’invito a chiunque volesse aiutarmi a realizzarne la nuova veste grafica o semplicemente collaborare a contattarmi (sacroleo@email.it). A presto, Fabio (Sacro Leo)