Questo sito contribuisce alla audience di

Sondaggio trasmissioni televisive dedicate al doppiaggio

Si conclude il nostro sondaggio dal titolo: Se la tv proponesse trasmissioni dedicate agli attori doppiatori, vi piacerebbe l'idea? Ecco i risultati. Inoltre vi annunciamo i nuovi sondaggi

 
Alla nostra domanda: Se la tv proponesse trasmissioni dedicate agli attori doppiatori, vi piacerebbe l’idea?
 

 

Il 63 % dei votanti ha risposto SI, MOLTO
Il 14 % dei votanti ha risposto PER NIENTE
Il 12 % dei votanti ha risposto ABBASTANZA
Infine l’ 11 % dei votanti ha risposto NON MI INTERESSA
 

Quindi il 76% dei votanti amerebbe vedere in tv trasmissioni dedicate agli attori doppiatori. a tal proposito vi informiamo che stiamo lavorando in tal senso grazie alla nostra web tv “Voices - voci in action” , i nostri format inediti e depositati presso la Siae sezione DOR e gli speciali che cerchiamo di far veicolare presso le emittenti satellitari come Sky, emittenti locali e private e Rai Sat. Stiamo notanto comunque una leggera inversione di tendenza, una apertura da parte dei mass media tradizionali ( tv, radio , stampa) nel parlare maggiormente di doppiaggio.

 

I nuovi sondaggi pongono ai gentili lettori della presente guida i seguenti quesiti ispirati ad un problema sollevato da una professionista che lavora nell’ambito del doppiaggio la quale, per  una questione di corretezza e riservatezza, preferiamo non menzionare, problema comunque ampliamente dibattuto anche qui sulla rete : ci si interroga circa l’effetto che possa fare l’ ascoltare per anni un attore  straniero, doppiato da uno stesso attore italiano per poi essere ripreso inspiegabilmente da un altro attore doppiatore. Ipotesi e motivazioni, ne è giunta una in particolare: si motiva tale cambio come una operazione economica per non dare ai professionisti del doppiaggio l’impressione di contare qualcosa, quindi per voler fare intendere che una voce vale l’altra con la conseguente situazione di dare l’illusione di contare, ponendo i nomi in coda ma che poi puntualmente vengono sfumati. 

Sappiamo che le emittenti tv hanno esigenze di palinsesto e di pubblicità e gli spazi limitati ma come mai ciò non avviene su emittenti Sky oppure in emittenti del Nord America, che programmano un palinsesto non sfumando assolutamente nulla, mettendo in conto, nel calcolo del minutaggio, anche i titoli di coda?

Quindi ecco i sondaggi:

 

Che effetto fa sentire per anni la voce di un attore doppiatore su un attore straniero e poi sentirne un’altra senza spiegazione plausibile?

 

TROVO INGIUSTO IL CAMBIO DI VOCE
NON DO’ IMPORTANZA ALLA VOCE
A VOLTE LA SECONDA VOCE  MI EMOZIONA DI PIU’
MI DA’ FASTIDIO
NON PRESTO ATTENZIONE A QUESTE COSE
 

  

Potrebbero esistere operazioni economiche che servono a non dare ai professionisti del doppiaggio l’impressione di contare qualcosa?

 

SI
NO

 

Vi ringraziamo per le vostre future opinioni  

Link correlati