Questo sito contribuisce alla audience di

Francesco Pannofino, Gran Cerimoniere

Francesco Pannofino è stato il gran cerimoniere all’ultima edizione dell’Oscar del doppiaggio , il Leggio D’Oro 2007 ... ecco cosa ci disse Francesco, qualche ora prima l’inizio della premiazione avvenuta il 19 Maggio 2007 … Parte inedita non presente nel documentario:

“ Questa sera consegneremo i Leggii d’oro alle persone che lo hanno meritato che sono i doppiatori italiani e ai direttori di doppiaggio … è un premio che sta diventando prestigioso, ospitato dalla città di Carrara , nel bellissimo Teatro degli Animosi e io ho l’onore di presentare la serata che si presenta abbastanza scoppiettante in quanto abbiamo ospiti prestigiosi che si esibiranno e i premiati stessi che sono delle voci amiche di tutti gli italiani , io sono convinto che tutti hanno sentito le voci che noi questa sera andiamo a premiare compresa la mia perchè sono anche io un lavoratore del settore … sono orgoglioso di presentare la serata … sono molto contento, auguro a tutti i premiati un grande futuro , una grande carriera e auguro a chi vedrà la serata di divertirsi come spero ci divertiremo noi … a qualcuno non piace questo termine … “doppiatore”, Adalberto Maria Merli ad esempio mi diceva, durante un viaggio in treno, che lui voleva fare una iniziativa per cambiare il nome “doppiatore” e io gli domandai “ che idea hai, come lo chiamiamo … quello che fa il doppiaggio come si può chiamare? … Attore che fa il doppiaggio … sembra troppo lungo , quello che doppia , no, non si sa e allora lasciamo doppiatore a sto punto … ma sembra oh zappatore “pure oh zappatore non se la scorda la mamma” e allora lì mi è venuto in mente di scrivere un sonetto che si chiama “Er doppiatore” … e qui Francesco ci intrattiene con questo bellissimo e divertente sonetto che apre il nostro documentario , un brano è stato trasmesso anche al tg di Rai3 , avendo noi partecipato ad una mostra cinematografica ligure oltre che essere stati trasmessi su tantissime emittenti Sky e locali di tutta Italia … un sonetto che è stato poi recitato da Francesco in altre manifestazioni dedicate al doppiaggio e che sta veicolando, su tutta internet, in più versioni video )

Non appena Francesco termina il suo sonetto , ci sorride e conclude :” Mi diverto a scrivere dei versi , li ho voluti dedicare a tutte le persone che lavorano nell’ambito del doppiaggio che sono tanti, professionisti, sia attori sia tecnici che permettono al pubblico italiano di fruire dei grandi film italiani e stranieri senza distrarsi a leggere i sottotitoli o per forza ad intuire la lingua straniera che per ora non sono in grado di capire tutti … è un grande servizio che noi facciamo al pubblico ed è un mestiere molto, molto qualificato , un lavoro di servizio utile ed è un ulteriore trucco cinematografico perchè il cinema è finto, si fa con i trucchi ma deve sembrare vero … il trucco c’è ma non si vede “ … e poi Francesco si congeda da noi … manda un bacio in video e si preparerà poi per quella che sarà una serata bellissima grazie anche alle sue doti da conduttore …