Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista a Claudio Di Leo , speaker di Radio Centro Suono

" ... La passione per la radio nasce chiaramente con la passione per la musica quando sin da piccolo ascoltavo già musica un po' più "adulta" rispetto ai miei coetanei. A 16 anni ho cominciato a fare il Dj e ascoltavo con ammirazione i programmi dance dell'epoca come il "Deejay Time" o "Club Dance nation", un programma di musica house di una radio di Roma, Radio Centro Suono, condotto da uno dei personaggi che più mi ha influenzato e fatto innamorare questo lavoro: Andrea Torre ... La mia passione per il doppiaggio è nata quando ho cominciato a frequentare corsi di recitazione e quindi anche le sale di doppiaggio, ma purtroppo non sono mai riuscito a realizzare il mio sogno di doppiare un film; sembra quasi che ognuno debba avere un doppiatore in famiglia per poter fare questo lavoro...una gran delusione davvero. Una grande soddisfazione però la ebbi quando in uno studio di doppiaggio incontrai uno dei miei doppiatori preferiti: Oreste Rizzini ... Come speaker al momento lavoro per Radio Centro Suono 101e3 di Roma e conduco un programma dalle 14 alle 17 che si chiama "MySpace 101e3" nel quale mi piace molto raccontare cosa ci succede intorno, parlare di tecnologie, internet e interagire con le persone che ascoltano la radio ... "

 

 
DANIELA: Claudio, parlaci della tua passione per la radio, delle tappe che ti hanno portato a lavorare in radio, dei maestri … dei lavori principali o che ami citare che hai realizzato per Sky e per la pubblicità in generale …
 

 

 

 

CLAUDIOLa passione per la radio nasce chiaramente con la passione per la musica quando sin da piccolo ascoltavo già musica un po’ più “adulta” rispetto ai miei coetanei. A 16 anni ho cominciato a fare il Dj e ascoltavo con ammirazione i programmi dance dell’epoca come il “Deejay Time” o “Club Dance nation”, un programma di musica house di una radio di Roma, Radio Centro Suono, condotto da uno dei personaggi che più mi ha influenzato e fatto innamorare  questo lavoro: Andrea Torre. Nel 1994 fortunatamente c’erano ancora molte radio private locali e così (devo dire accompagnato da molta fortuna!!) cominciai a fare un programma la sera su una radio del mio quartiere di Roma. Da lì poi non ho più smesso e ho avuto moltissime esperienze in radio di Roma e non. Intanto capivo che col mio “vocione” potevo elaborare anche cose diverse dalla radio. Mi sono impegnato molto nello studiare dizione, recitazione e addirittura ho svolto molte sedute da un logopedista per non “rovinare” le mie corde vocali. Grazie alle amicizie sviluppate grazie ad anni di radio, ho poi collaborato con molti studi di registrazione per i quali ho realizzato doppiaggi di documentari e spot pubblicitari per emittenti radio anche nazionali.
 
 
 

 
DANIELA: Come nasce l’interesse verso il doppiaggio, la passione verso questa particolare specializzazione dell’attore … eventuali doppiatori  amati , eventuali incontri con doppiatori….
 

 

CLAUDIO:  La mia passione per il doppiaggio è nata quando ho cominciato a frequentare corsi di recitazione e quindi anche le sale di doppiaggio, ma purtroppo non sono mai riuscito a realizzare il mio sogno di doppiare un film; sembra quasi che ognuno debba avere un doppiatore in famiglia per poter fare questo lavoro…una gran delusione davvero. Una grande soddisfazione però la ebbi quando in uno studio di doppiaggio incontrai uno dei miei doppiatori preferiti: Oreste Rizzini (R.I.P.) Mi ricordo ancora che dopo una lunga conversazione con lui mi disse, con la sua immancabile sigaretta tra le labbra: “mi tolga una curiosità: sono molti minuti che parliamo insieme ma io non ho ancora capito la sua proveninza geografica..”. Una gran soddisfazione dopo anni di studio di dizione… Tra le mie voci preferite sicuramente Roberto Pedicini e Claudio Sorrentino…ascoltare loro è come ascoltare musica classica per le mie orecchie!!
 

 
DANIELA: Bellissima questa similitudine … ma veniamo ora alla tua persona: come ti descriveresti caratterialmente, cosa ti piace della vita e cosa non ti piace assolutamente…
 

 

CLAUDIO:  Caratterialmente sono molto timido e introverso. La radio infatti mi è sempre servita come mezzo per comunicare con il mondo esterno, molto più di quanto non abbia mai fatto parlando con la gente realmente; è come se il microfono diventasse uno schermo di protezione dietro al quale posso aprirmi tranquillamente e parlare di tutto, anche delle mie cose più personali. Nella vita sono, da buon romano, un godereccio; mi piace molto la cucina, sperimentare sempre nuovi ristoranti e ricette, e bere insieme agli amici. non mi piacciono invece le persone che non ridono mai o che si prendono troppo sul serio, e in questo mondo ce ne sono davvero tante, quelli che si sentono dei super-uomini solo perchè parlano dietro a un microfono in una radio…che anime povere…

 

 
DANIELA: Ringraziamo Claudio per la sua gentilezza e per la sua disponibilità. Concludendo ti chiediamo un consiglio per un giovane che volesse intraprendere la professione di speaker e di illustrarci eventuali nuovi imminenti progetti in campo artistico.
 

 

CLAUDIO:  Consigli sinceramente non sono in grado di darne e forse non mi piace nemmeno farlo…posso solo dire però che se l’amore per questo lavoro è sincero (non solo per “rimorchiare” molte ragazze!!) allora non si può non avere successo e fare cio’ che si ama nella vita. Come speaker al momento lavoro per Radio Centro Suono 101e3 di Roma (www.radiocentrosuono.it) e conduco un programma dalle 14 alle 17 che si chiama “MySpace 101e3″ nel quale mi piace molto raccontare cosa ci succede intorno, parlare di tecnologie, internet e interagire con le persone che ascoltano la radio. Credo che molto presto mi trasferirò però nel paese di mia moglie, la Svizzera e sto per questo motivo cercando di capire quale è la scena del mondo della radio e del doppiaggio in quel paese.

 

 

DANIELA: Auguriamo a Claudio un grosso in bocca al lupo, felicitazioni per il suo recentissimo matrimonio e infine citiamo il sito a lui dedicato su myspace:  www.myspace.com/claudiodileo