Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista doppia in esclusiva a Maurizia Pavarini e Guglielmo Rossini

Intervista in esclusiva per superEva ai docenti del corso base di dizione ed espressività vocale che si terrà dal 16 Marzo 2009 al 25 Maggio 2009 a Foggia

Prima dell’intervista vi ricordiamo l’articolo precedentemente pubblicato inerente a questo Corso di dizione

Ecco la nostra intervista doppia ai docenti del corso:

DANIELA: Come è nata l’ idea di questo corso di dizione e cosa si intende per espressività vocale?

ROSSINI: Foggia e tutto il Sud, danno la possibilità, con i tipici difetti regionali, di creare un’esigenza di un corso che serva a divulgare le nozioni di fonetica e di comunicazione che si completano con l’espressività vocale e gestuale tale da sciogliere elementi per i quali la timidezza e la riservatezza possono rivelarsi difetti.

PAVARINI: L’ idea venne a Pino Bruno, attore di cinema e teatro, che, stanco di ascoltare i cattivi suoni diffusi dalle Tv e radio locali, istituì il primo Corso di Dizione nel 1990. Sono fondatrice e docente del Teatro Studio Dauno di Foggia che opera nel settore artistico da venti anni attraverso corsi di Laboratorio Teatrale, di Dizione, Cinematografia e Musica.

DANIELA: A chi è rivolto il corso? Può essere utile anche per chi voglia intraprendere una strada verso il doppiaggio?

ROSSINI: Frequentato da gente comune o addetti ai lavori, trova risultati positivi e riscontri che sfociano in “rivelazioni” vere e proprie così da trovare applicazioni di lavoro nei mass media (radio, televisione, teatro) e per il cinema come doppiatori.

PAVARINI: A tutti coloro che vogliono usare la propria lingua e la propria voce nel giusto modo. Saper parlare per comunicare agli altri è importante e necessario: la respirazione, l’ articolazione, la corretta impostazione dei fonemi, i suoni giusti, le accentuazioni, le pause, i colori , il ritmo, il sottotesto … danno musicalità alla voce (espressività vocale). Chi è obbligato ad usare la voce per la propria professione non può prescindere da un corretto uso di essa.

DANIELA: Maurizia e Guglielmo, potete raccontarci come è nata la vostra passione per l’arte, raccontateci qualcosa riguardo le vostre esperienze più significative, e sempre in campo artistico … che tipo di insegnanti sarete?

ROSSINI: L’esperienza personale nel teatro e alla Rai, hanno creato le basi per una passione che è diventata “mestiere” e che ha creato l’esperienza necessaria per insegnare oggi e portare agli altri la disponibilità di ciò che si è appreso. L’insegnamento è reso in maniera moderna con una didattica da “Attimo fuggente”, cioè: il docente non è in cattedra ma fa parte e comunica col gruppo così da creare una disponibilità maggiore e non una barriera tra insegnante ed allievo.

PAVARINI: Sono stata allieva di Guglielmo Rossini diversi anni fa presso il Teatro Studio Dauno di Foggia. Sono laureata in Pianoforte e in Musica vocale da camera; appassionata d’ arte, ho voluto conoscerla anche sotto altre forme tra cui quella teatrale. Ho fatto varie esperienze teatrali e radiofoniche anche con: Riccardo Cucciolla e Michele Placido. Fondamentalmente sono una insegnante vivace, energica e allegra: qualità che non dovranno mai mancare perché la Voce è energia.

DANIELA: Molti aspiranti attori doppiatori si iscrivono a vari corsi di dizione e doppiaggio perchè dovrebbero scegliere il vostro, quali peculiarità si possono sottolineare?

ROSSINI: Il successo dello stage, da vent’anni a Foggia, ma anche altrove, porta ad un facile riscontro da parte di chi direttamente interessato, per cui il passaparola è importante ma anche una misurata e puntuale pubblicità contribuiscono al successo.

PAVARINI: L’esperienza nel settore conta molto e Guglielmo Rossini professionalmente rappresenta una garanzia.

DANIELA: Stimate in particolare qualche attore o attrice doppiatrice o esempi di attori teatrali che a vostro avviso siano dei maestri nel campo della dizione e dell’espressività, oltrechè del saper emozionare ?

ROSSINI: Personalmente i maestri che ho avuto e le conoscenze utilizzate, hanno aiutato ad emulare, eseguire gli insegnamenti appresi creando così personali caratterizzazioni che hanno portato al “carisma” e all’esclusività per un diverso insegnamento, dinamico, che lascia il “segno”.

PAVARINI: Riccardo Cucciolla (forse uno dei migliori in assoluto) e Giancarlo Giannini.

Si ringrazia inoltre Pino Bruno, Direttore Artistico - La Bottega dell’Attore-Teatro Studio Dauno - Centro di Ricerca Teatrale e di Cinematografia
www.teatrostudiodauno.com