Questo sito contribuisce alla audience di

Elenio Mancuso: un attore con la voglia di doppiare

Elenio Mancuso è un giovane attore molto bravo, molte esperienze teatrali e televisive all'attivo ma anche un grande desiderio: cimentarsi nel doppiaggio, tra i suoi preferiti? "Il Gladiatore" Luca Ward


Conosciamo un giovane e bravo attore: Elenio Mancuso.

Elenio ha molte esperienze in campo teatrale, ne ricordiamo alcune:

2008 “Liturgia laica” regia N.Maugeri; (ruolo protagonista);
2007 “Suggestioni” con Raffaele Paganini, regia F.Magnano San Lio;
2006 “L’ispettore” regia F. Magnano San Lio; (ruolo protagonista);
2003 “Bla,Bla,Bla parole nel vuoto” regia N.Maugeri; (ruolo protagonista);

In campo televisivo:

2009 Rai 1 programma Uno Mattina ospite con interventi recitativi
2008 Rai 1 programma “Uno Mattina” ospite con interventi recitativi
2008 Sky programma “Star sprint” concorrente

Tra le altre esperienze:

2009 Letture del romanzo “Il Popolo degli Specchi” c/o Libreria Feltrinelli (Bo)
2009 “11 Gennaio 2009 Tributo a Fabrizio de André” ruolo Attore – Regista;
2008 Vincitore per la categoria attori al concorso internazionale giovani talenti
“Star Sprint” con premio della giuria tecnica.

Fanno parte della sua formazione artistica: workshop con Marita D’Elia, un Laboratorio di recitazione ed interpretazione con il regista Stefano Amatucci, alcuni Master di recitazione in camera con Edoardo Scatà; Dizione, voce e linguaggio corporeo con Nicola Donno; un Corso di recitazione cinematografica con Luca Busnengo; un Laboratorio stabile di recitazione c/o “teatro dei territori” (Mda Produzioni) con Ninni Ferrara, Loris Petrillo, F.Magnano San Lio, Elisa Turlà, Monica Camilloni, Lucia Sardo, Cinzia Maccagnano, Paola Greco, Cora Herrendorf, Aurelio Gatti; Canto c/o Accademia musicale siciliana con Flora Faja; un Corso di danza Hip-Hop; un Workshop sulla commedia dell’arte con l’attore Mario Gallo.

Elenio mi svela avere una grande passione per il doppiaggio anche se nasce principalmente attore, mi racconta: ” Come hai avuto modo di vedere, il mio percorso cade sullo studio della recitazione e non del doppiaggio, credo che interpretare un personaggio per chi come me ha una vera passione per questa arte sia una cosa stupenda. Forse non basta una vita di studio per essere perfetti ed è per questo che bisogna studiare e migliorarsi di giorno in giorno. Sacrifici che quando si sale su un palco o si sta davanti una macchina da presa vengono, quasi sempre, pienamente ripagati. Si nasce con una predisposizione che è necessario far lievitare con la tecnica. E’ un mondo sicuramente difficile dove è veramente dura riuscire ad emergere ed è quindi altrettanto difficile trasformare tale passione nel proprio lavoro (credo sia il massimo)”.

Gli chiedo se ha degli attori al doppiaggio favoriti e lui mi risponde dicendo: “Come non citare la voce di Luca Ward nel Il Gladiatore per la regia di Ridley Scott, un utilizzo fantastico del mezzo vocale che, a mio parere, rende perfetto il lavoro nel suo complesso. Attualmente non ho alcuna esperienza nel campo del doppiaggio, ma non nascondo la voglia di avvicinarmi a questo settore. Se immaginiamo un attore sul palco egli dà un tot con la propria voce, un tot con l’espressione corporea, un tot con i gesti e movimenti … un doppiatore davanti un microfono dovrà raggiungere lo stesso risultato ma con un unico mezzo…LA VOCE! Quando si crea una simbiosi tra tutte queste varianti non si può che rimanere esterrefatti del risultato. Naturalmente continuerò il mio percorso “Attoriale” ma, di sicuro, lascio una porta aperta al mondo del doppiaggio, che spero di approfondire con lo studio al più presto. Doppiare è una cosa che assimilerei molto volentieri a ciò che già faccio”.

Infine vi segnalo lo Show reel Elenio Mancuso