Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Elizabeth Fajuyigbe: la giovane “youruba”del cinema italiano

    Accanto ai kolossal americani, tra i film italiani come «Volevo solo dormirle addosso» di Eugenio Cappuccio (secondo per l’esattezza e terzo per co-regia) presentato all’ultimo Festival di Venezia ed interpretato da attori quali Giorgio Pasotti e Cristiana Capotondi, con la partecipazione di Jun Ichikawa (reduce dell’ultimo film di Ermanno Olmi) nonché l’originale presenza del poliedrico ex direttore di RaiDue Carlo Freccero, si è rivelata la giovane attrice – in realtà alla sua prima esperienza cinematografica – Elizabeth Fajuyigbe, nei credits del film semplicemente «Faju». Invitati gli attori ad una puntata del programma Rai Cinematografo, l’ideatore e conduttore Gigi Marzullo accortosi delle spiccate qualità della giovanissima yoruba, ha avuto l’intuito di dedicarle un’intera puntata delle notti di RaiUno di Sottovoce, nella quale “Faju” ha raccontato con semplicità e padronanza del mezzo televisivo veramente notevoli la sua prima esperienza professionale nel mondo del cinema. Ma chi è questa giovane e spigliata ragazza di colore dall’aria simpatica e ancora adolescenziale che ha recentemente raccolto l’attenzione dei mass-media, tanto da essere ricordata come la mascotte del film? ... Articolo a cura di MARIO VERGER