Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Intervista a Simone Agosti di Radio SNJ

    " ... I doppiatori sono un pò contrariati per il fatto che c'è sempre più lavoro da fare e non ricevono una retribuzione adeguata all'impegno. Avendo parlato a lungo con molti di loro mi sento di dire che il doppiaggio italiano non ha eguali nè rivali, è il migliore: pensiamo agli anni '50 o '40, quando si era all'inizio e i mezzi erano scarsi, le voci degli attori americani erano fantastiche ( Greta Garbo, Gary Cooper, James Stewart ...). L'anno scorso durante il Festival, c'è stata una conferenza intitolata " La Crisi del Doppiaggio: un fenomeno irreversibile?”, dove sono intervenuti diversi doppiatori e direttori del doppiaggio dicendo che ora c'è una specie di " menefreghismo " nei confronti di questo mestiere, che ha dato all'Italia un gran prestigio ... "