Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • Intervista esclusiva a Pino Colizzi

    "Volevo fare l'attore di Prosa. Non era una professione molto ambita, una volta, perché bisognava imparare a farla. Bisognava imparare a recitare, che è una cosa differente dall'essere disinvolti, come nella vita, e allora ci si scritturava, e piano piano, all'interno delle compagnie, che erano poche, cominciando dal "pranzo è servito" si imparava il mestiere e se si aveva talento, si arrivava ai protagonisti "