Questo sito contribuisce alla audience di

I DRUIDI ANTICHI E MODERNI di Thierry Jigourel

"Storia ed Evoluzione del più Antico Ordine d'Europa"

traduzione a cura di Franco Rolf

Collana LE ANTICHE QUERCE vol. XX
formato 15×20 - cod. 1147 - pagine 192,
cop. colori, brossura, con 9 tavole fuori testo in b/n
ISBN 88-86692-83-8

€ 15,50

L’AUTORE
Thierry Jigourel vive e lavora in Bretagna. Autore di numerose opere storico culturali sui celti e sull’antica tradizione bretone, collabora anche con riviste specializzate bretoni e italiane.
    
  L’OPERA
In un’epoca in cui le ideologie vacillano, dove si constata il fallimento dei sistemi ipermaterialisti e dove alcune grandi religioni rivelate faticano a trovare un nuovo anelito, la figura del Druido affascina, inquieta, seduce, suscita interesse e curiosità. Dopo averla per lungo tempo creduta scomparsa irrimediabilmente o confinata nell’universo rassicurante dei fumetti e del cinema per ragazzi, scopriamo oggi presente in seno alla nostra società moderna l’immagine di questi “Uomini della quercia” “uomini dal sapere profondo”.

Aldilà dei cliché, dell’apologia, o al contrario di una denominazione sempre facile, di ciò che è differente, noi abbiamo cercato di scoprire chi era quel druido nell’antichità che gli autori antichi accusano spesso di essere sanguinari e di praticare sacrifici umani, qual’era il suo ruolo in seno alla società celtica indipendente. E chi sono coloro che, all’alba del terzo millennio dell’era cristiana, osano “alla faccia del Mondo”, dichiararsi druidi? Quali sono le loro affiliazioni, le loro referenze e i loro agganci? Quali sono i rapporti tra coloro che il Professor Christian J. Guyonvarc’h, qualifica come “sola tradizione occidentale”, e il bramanesimo indù?

Questo piccolo lavoro, si propone di presentare al grande pubblico un “Mondo Parallelo” che oggi coesiste ancora a fianco del nostro e la cui logica sfugge costantemente alla nostra visione dell’universo quotidiano.

Realizzato come un’inchiesta, questo lavoro è sicuramente il frutto di numerose letture, ma anche e soprattutto, di incontri con i principali protagonisti e promotori del druidismo o piuttosto, per meglio dire, del neodruidismo bretone.

Indice:
INTRODUZIONE;

1-Il Druido Antico;

2-Parentesi storica e figliazioni

3-I nuovi uomini della quercia;

4-Simboli forti dei druidi: Il tribanne, La ruota o rotella, Il calderone, La pietra di Fal, o la “pietra del destino” (liafail in gaelico), La lancia, La spada, L’Ordos, La quercia (dervos in antico celtico comune), Il cinghiale, animale sacerdotale;

5- Svolgimento della cerimonia del Gorsedd Digor;

6- Il Tempo e le grandi feste del calendario celtico: Beltane, Imbolc, Samain/Samonios, Lugnasad/Lugunasatis, Eured Lou: l’assemblea di Lugus;

APPENDICI: Interviste: APPENDICE 1: Incontro con Gwenc’hlan le Scouezec - APPENDICE 2: Incontro con Jilles Servat - APPENDICE 3: Incontro con Gweltaz ar Fur - APPENDICE 4: Incontro con Michel Raoult - APPENDICE 5: Incontro con Jann Brékilien - APPENDICE 6: Incontro con Alain Le Goff, - APPENDICE 7: Incontro con Christian Boulay;
Indice; Indice delle Tavole

Link correlati