Questo sito contribuisce alla audience di

Dei pagani e Dio cristiano

Differenze di fondo

Dei pagani e Dio cristiano
Ecco un punto del discorso da approfondire:

Dice Feuerbach nell’ “L’essenza della religione”:
“Se il signore della natura non è insieme anche il suo artefice, allora essa per quanto riguarda la sua origine ed esistenza è indipendente da lui, il suo potere è dunque limitato e manchevole - poiché se egli avesse potuto farla, perché non avrebbe dovuto farla? - il dominio su di essa è soltanto frutto di un’usurpazione, non è innato e legittimo. Soltanto ciò che io creo, che io faccio è completamente in mio potere. Soltanto dall’essere autore di una cosa segue il diritto di proprietà su di essa. Mio è il bambino perché io ne sono il padre. Soltanto nella creazione, dunque, si avvera, si realizza e si esaurisce il dominio. Gli Dèi Pagani, certo, erano già signori della natura, ma non ne erano i creatori, e, dunque, ne erano soltanto i monarchi costituzionali, limitati, esercitanti un potere all’interno di confini definiti, e non dei monarchi assoluti della natura, i pagani cioè, non erano ancora soprannaturalisti assoluti, incondizionati, radicali.”